Deadpool 2: recensione

Il supereroe più chiacchierone è tornato, ancora più ironico ma stavolta più sentimentalista

deadpool 2 locandinaGENERE: azione, commedia

DURATA: 119′

USCITA IN SALA: 15 maggio 2018

VOTO: 4 su 5

Deadpool (Ryan Reynolds) è diventato un supereroe-killer che uccide i criminali di tutto il mondo a pagamento. Finalmente venuto a patti con la sua natura, Wade Wilson può godersi la sua vita con l’amata Vanessa (Morena Baccarin), almeno fino a quando non appare Cable (Josh Brolin), villain venuto dal futuro con l’intento di uccidere un ragazzino, Russell (Julian Dennison). Così Deadpool mette in piedi una squadra inedita, la X-Force, allo scopo di proteggere il giovane mutante – che non ha intenzione di farsi trattare da ragazzino.

Sono passati due anni dal primo capitolo, e Deadpool 2 continua a intrattenere e divertire nel suo stile, stavolta con una marcia in più. Il supereroe – aspirante X-Men – infrange di nuovo la quarta parete, coinvolge lo spettatore nel suo teatrino scanzonato, tra le solite battute taglienti e un umorismo dissacrante che lo aveva contraddistinto nella prima pellicola. Per Deadpool 2, Tim Miller passa la macchina da presa a David Leitch, che gioca con Wade Wilson, e gli dona vita vita propria, attraverso movimenti sinuosi, riprese sceniche mozzafiato e sequenze spettacolari. Deadpool 2 autoironizza ancora su se stesso, sull’universo degli X-Men; va oltre, sfocia nei riferimenti alla cultura moderna – Beyoncéè, Robocop, Logan, Intervista col vampiro, Patrick Stewart, Sharknado, tanto per citarne alcuni – cita gli Avengers e non solo. Un Josh Brolin “dark” (“Vieni dall’universo DC?”, gli chiede Deadpool quando vede il suo Cable) dà spazio a un personaggio affascinante e carismatico, uno di quei cattivoni in grado di suscitare pietas.

Il ruolo di Colosso e Testa Mutante Negasonica (Brianna Hildebrand), spalle di Wilson nel primo capitolo, è ridimensionato per permettere ad altri personaggi di emergere – come Domino (Zazie Beetz) e Russell. Il rapporto tra quest’ultimo e Deadpool sarà, in qualche modo, il fulcro del nuovo film sull’eroe Marvel, e la spinta che lo farà maturare. Il supereroe più chiacchierone è tornato, ma Deadpool 2 stavolta è più sentimentalista e cerca di trovare un senso alla sua vita e capire qual ‘è il posto giusto del cuore.

About admin 2568 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook