Sophia Loren e l’Oscar per “La Ciociara”

NELL’ANNIVERSARIO DEI 50 ANNI DALLA VITTORIA DELLA STATUETTA DORATA, LA LOREN RACCONTA LE EMOZIONI DI QUEL GIORNO

Potrà essere letta da domani su Gente, l’intervista esclusiva a Sophia Loren, in occasione dei 50 anni dalla vincita del premio Oscar come miglior interpretazione femminile. A farle guadagnare il premio più ambito per un attore nel panorama internazionale fu il film La Ciociara di Vittorio De Sica, tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia.

La vicenda narra di una giovane vedova, che nell’estate del 1943 lascia Roma con la figlia, per rifugiarsi in un paesino della Ciociaria. Ruolo drammatico per l’attrice italiana, che si era affermata nel mondo del cinema prevalentemente per le interpretazioni in commedie. La giuria apprezzò a tal punto la sua performance, tanto da preferirla a quella di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany.

Non andai nemmeno in California a ritirare il premio, perché non credevo di vincere. Rimasi a Roma, e non tenendo conto del fuso orario con l’America, alle 6 del mattino andai a dormire convinta che la cerimonia fosse finita. Quando squillò il telefono, sentì Cary Grant che urlava “Sofia won!!!!”. Neanche il tempo di realizzare, che già ballavo per casa in camicia da notte”.

E pensare che quella parte non doveva neanche essere sua: era stata infatti offerta in precedenza ad Anna Magnani, la quale declinò senza mai motivare la sua scelta. Ha lasciato così alla Loren l’onore di vincere il primo premio Oscar assegnato ad un’attrice, per un film che non fosse in lingua inglese.

 

About Redazione Film4Life 5538 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook