Cha cha cha: recensione film

thumb_notizie-1MARCO RISI DIRIGE UN UN NOIR D’ALTRI TEMPI

GENERE: thriller

DATA DI USCITA 20 goiugno

Il nuovo film di Marco Risi, colpisce lo spettatore per un effetto revival convincente e di grande impatto. CHA CHA CHA quindi risulta essere un lungometraggio molto interessante.

La vicenda è ambientata a Roma, nella Città Eterna, in un mondo fatto di doppi giochi, intrighi e colpi bassi. Il carismatico e perspicace investigatore Corso (Luca Argentero), si troverà suo malgrado, ad indagare sulla morte del figlio di Michelle (Eva Herzigova). Inizierà per l’investigatore, una lunga discesa nei bassifondi di Roma, tra spaccio di droga, politici ed autorità corrotte, fino ad arrivare ad una sconcertante verità. Il commissario Torre (Claudio Amendola) di vecchio stampo e con alcuni trascorsi con lo stesso investigatore, sarà l’ago della bilancia per la risoluzione del caso.

Il lungometraggio seppur con qualche cliché del genere, risulta essere un noir d’altri tempi, elettrizzante, a tratti emozionante, con qualche battuta ben riuscita, e supportato da un cast piuttosto omogeneo. Se infatti il buon Luca Argentero si è calato perfettamente nella parte dell’investigatore affascinante e tormentato, Claudio Amendola dopo anni di tv, fa ritorno al cinema con un ruolo da vero duro; Eva Herzigova invece nonostante sia di una bellezza fulminante, non colpisce certamente per il suo ruolo d’attrice.

CHA CHA CHA quindi anche se ha un titolo piuttosto insolito, quasi inconrente con l’essenza stessa del film, convince per un intreccio narrativo ben strutturato, una buona recitazione e stravince per una regia che raffigura la città di Roma come una metropoli grigia, fumosa e decisamente corrotta. Marco Risi è riuscito quindi a dare vita ad una pellicola d’autore che in tutti i suoi 90 minuti, non smette di emozionare e sbalordire lo spettatore.

About Redazione Film4Life 5534 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook