Hard boiled: frank miller torna in sala?

UNA NUOVA GRAPHIC NOVEL E UN PROGETTO IN PRE-PRODUZIONE: SOLO VOCI O ARRIVA IL NUOVO “300”?

Dopo Sin City e 300, ancora una grande possibilità per Frank Miller: quella di vedere un altro dei suoi graphic novel, Hard Boiled , adattato per il grande schermo. Si chiama Mukunda Michael Dewil il regista che si occuperà di questo promettente progetto cinematografico, con l’aiuto di Stephen L’Heureux della Solipsist Films.

Da tempo Miller è tra i nomi dei migliori fumettisti e da un po’ rientra nelle grazie dei grandi del cinema grazie ai suoi lavori che ben si prestano ad essere animati. Questa è la storia di Carl Seltz che scopre di essere non solo un ispettore assicurativo, amorevole marito e padre di famiglia, ma anche un esattore completamente pazzo (Nixon), nonché un rotob programmato a morte e distruzione (Unità Quattro). Un vero e proprio organismo cibernetico, successo di molti immaginari fantascientifici compreso ovviamente quello in questione. 

La storia si sviluppa in un futuro senza tempo fatto di violenza e pazzia, in cui la città sembra diventare un mattatoio e la razza umana essere destinata a sparire insieme ai propri ideali e speranze per lasciar spazio a delle macchine. Un capovaloro che ha già permesso di vincere a Miller e Darrow nel 1991 l’Eisner Award, uno tra i più prestigiosi riconoscimenti statunitensi, e che si appresta a diventare un gran bel film.

About Francesco Buosi 379 Articoli
Onnivoro cinematografico e televisivo, imdb come vangelo e la regia come alta aspirazione.
Contact: Facebook