Passepartout: tutte le porte sono aperte all’indie

IL FILM DI BUSCAINO RACCONTA L’APPRODO SULLA TERRA DELL’ALIENO STARGOT

passepartoutIl regista ventiquattrenne Lorenzo Buscaino è pronto a tornare dopo poco più di un anno dall’horror La mano infernale con un nuovo lungometraggio intitolato Passepartout-Tutte le porte sono aperte. Stavolta è di genere fantascienza mischiato con la commedia.

Da qualche anno voleva realizzare un film su una chiave aliena, con il tempo ha cambiato diversi progetti per arrivare ovviamente a quello definitivo : una ragazza aliena chiamata Vegar (Elisa Rosati), dopo essere fuggita da un carcere di massima sicurezza del suo pianeta viene ospitata da due giovani squattrinati Manuel (Eros Bosi) e Andy (Andrea Buscaino). I due notano uno strano oggetto che ha con se. Quando si accorgeranno che si tratta di una chiave aliena ne combineranno di tutti i colori.

L’alieno dalla pelle verde Stargot (sempre Andrea Buscaino) è sulle tracce di Vegar, ma ad ostacolare la sua missione cè il detective Caludio (Pierluigi Stentella). Come per La mano infernale Lorenzo ed il fratello Andrea hanno costruito la mano ed un bozzolo che si vedono entrambi nel trailer per questa nuova opera hanno costruito il passepartout ed il bracciale tuttofare di Stargot. Le riprese si sono svolte a Terni e in diverse località della bassa Umbria trà il 29 ottobre 2012 e il 24 marzo 2013.

A firmare la colonna sonora sono i marchigiani Richard Christ con il loro pezzo intitolato “Eyes”. Per il prossimo autunno è prevista una presentazione al multisala Cityplex Politeama Lucioli di Terni, città del regista e di tutto il resto del cast, mentre la prima è prevista per il mese di luglio a Carpi (Modena).

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook