Per altri occhi: recensione film

L’IMPORTANZA DEL VOLER VEDERE OLTRE CIO’ CHE REALMENTE SI VEDE

per altri occhi locandina filmGENERE: documentario

DURATA: 95′

DATA DI USCITA: 9 Ottobre 2013

VOTO: 4 su 5

Il mondo è pieno di ciechi vivi“, scriveva Josè Saramago. Riflettere su questa frase: chiunque abbia letto Cecità, non può farne a meno. La vista è uno dei doni che la vita ti regala nel momento in cui inizi a respirare nel mondo, mondo che imparerai a conoscere anche grazie a questo senso. Ci sono persone però, che devono farne a meno. Silvio Soldini torna sul grande schermo, ancora una volta per fornirci la sua visione della realtà. Una realtà che ci presenta attraverso un nuovo punto di vista, per riflettere sulla quotidianità che troppo spesso diamo per scontato. Per altri occhi – avventure quotidiane di un manipolo di ciechi, è infatti un documentario che da voce ai ciechi, per permettere loro di spiegare come vivono l’esistenza, senza lasciar spazio all’idea che le persone hanno nel momento in cui vedono passar per strada un individuo affetto da questa menomazione sensoriale.

Soldini e il compagno Giorgio Garini hanno filmato il racconto di una decina di non vedenti che affrontano il vivere con serenità e ottimismo, esattamente come qualunque altra persona. Quello che loro vivono, non è un handicap ma un problema che con altri mezzi può risolversi. Il fatto di non poter vedere quello che li circonda permette all’immaginazione di prendere il sopravvento, e liberare la mente e lo stimolo alla creazione. E’ entusiasmante avere la certezza che si dedicano all’arte, allo sport e a tutto ciò che è nella nostra normalità, come scattare una foto; cioè esattamente il contrario di quello che molti pensano in virtù del maggior stereotipo sui non vedenti e sull’ignoranza che regna incontrastata.

Le battute su loro stessi, le prese in giro su chi pensa che siano infelici o che non possano più vivere, l’ostinazione di dedicarsi ai propri interessi per avere una vita comune crea empatia con i personaggi e le loro storie personali (molti raccontano anche di come sono diventati non vedenti, perché la maggior parte di loro non è nata con questa invalidità), per i quali non puoi che provare ammirazione per la grande forza di volontà. E’ un insegnamento di vita, un imparare a coglierne il senso, e capire la differenza tra il vedere e il guardare. Lungi dal far trasparire sentimenti di pietà o compassione, il film mira a sensibilizzare e osservare da vicino un universo ai più sconosciuto. Non solo concettualmente, ma anche stilisticamente. I registi ad un certo punto della narrazione, fermano le immagini e oscurano la camera. I protagonisti in quel momento siamo noi, ciechi forse più di loro. Perché loro nel buio non barcollano, mentre noi invece siamo terrorizzati.

Curiosità: il documentario sarà nelle sale unicamente il 9 Ottobre 2013, in occasione della Giornata Mondiale della Vista, celebrata quest’anno il 10 Ottobre in tutto il mondo.

 

About Redazione Film4Life 5521 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook