Roberto Benigni, tanti auguri!

IL CAMALEONTE DEL CINEMA E DELLA TELEVISIONE COMPIE GLI ANNI

61 anni e non sentirli! L’istrione della tv e del cinema italiano, Roberto Binigni, compie oggi gli anni. Se si dovesse unirlo a un personaggio sarebbe il protagonista del libro Uno Nessuno Centomila di Pirandello, tanti i ruoli ricoperti dal camaleontico Benigni, attore, regista, comico, show man, poeta. Titti i riconoscimenti avuti gli hanno permesso di diventare non solo un personaggio amato in Italia ma anche all’estero. Con il suo Film La Vita è Bella, di cui è regista e attore protagonista, arriva l’Oscar come miglior attore. Film questo che ha ricevuto grandi riconoscimenti, nel 1998 il David Di Donatello come migliore sceneggiatura, nello stesso anno il Nastro d’Argento come miglior soggetto e miglior sceneggiatura. Nel 1999 arriva l’Oscar come miglior film straniero. La carriera di Roberto Benigni inizia presto, all’età di 20 anni circa debutta con lo spettacolo Il Re Nudo di Evgenij L’vovič Švarc, diretto da Paolo Magelli.

Trasferitosi a Roma negli anni ’70 continuerà a lavorare a teatro portando in scena spettacoli che gli diedero le prime soddisfazioni. Sin da subito si fa conoscere per il suo carattere ribelle e intemperante, il suo atteggiamento fa scandalo negli ambienti abituati alla serietà di poltrona.  Si avvicinò sin da giovane alla politica e al partito comunista, idea che non ha mai abbandonato.

Nel  1980 presenterà il Festival di Sanremo durante il quale scandalizzerà il pubblico inscenando un bacio con la conduttrice Olimpia Carlisi. Continua la sua collaborazione con Bertolucci iniziata già negli anni ’70, proprio tramite questo conoscerà lo sceneggiatore Vincenzo Cerrani  vicino all’attore nella sua fase più matura. Non furono pochi i successi televisivi, in molte trasmissioni Roberto venne invitato facendo salire gli ascolti alle stelle. Nel 1983 inizia la sua carriera di regista cinematografico con Tu mi turbi. Grande successo del film Non mi Resta che Piangere a fianco di Massimo Troisi. Arrivato negli Stati Uniti recita in Down by Law di Jim Jarmusch. Nel 1999 prende parte  invece  al Il Figlio della Pantera Rosa  nei panni di  Peter Seller. Negli anni ’90 inizia la sua collaborazione con lo sceneggiatore Vincenzo Cerami, collaborazione che porterà a grandi successi come Il Piccolo Diavolo, Il Mostro, e “Jonny Stecchino” film nei quali esce il vero carattere comico ed insolente dell’attore abituato a trattare tematiche forti con un sorriso amaro e situazioni equivoche e ambigue. Nel 1990 recita nel film di Federico Fellini “La Voce della Luna”.

Il ’97 è l’anno del film più amato e conosciuto di Roberto Benigni, La Vita è Bella, la favola triste che racconta il nazismo e la condizione degli ebrei sotto il regime. Nel 2001 propone il suo Pinocchio  che non fu proprio una conquista, discreti gli incassi in Italia ma un vero flop all’estero. Freddamente viene recepito dalla critica internazionale anche il suo lavoro La Tigre e la Neve, la pellicola che racconta la storia di un professore che per salvare il suo amore arriva in Iraq, la terra devastata dalla guerra. Nel 2012 parteciperà  al film di Woody Allen To Rome with Love. Un genio che ha saputo con ironia e sregolatezza  crearsi un personaggio dalle mille sfumature.

Odi et amo nei confronti di Roberto Benigni che sicuramente non induce mai a sentimenti indifferenti. Genio e follia, poesia ed arte sono i segni di riconoscimento della sua intera carriera.

 

About Redazione Film4Life 5529 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook