Da Pennac a Jean Paul Salomè: Francia regina della comedy

QUANTO CI PIACE LA COMMEDIA FRANCESE, MA DOVE SONO I NUOVI AUTORI COMEDY ITALIANI?

La commedia francese ci ha abituati bene, con i suoi toni leggeri, mai volgari, con quell’ironia d’oltralpe così elegante, anche quando sfiora il ridicolo. Negli ultimi anni ho amato così tanto i film e i registi francesi, che mio marito mi chiama “ la regista francese”, alludendo ai miei studi di regia e al mio spasmodico consumo di “cinema francais”.

Je fais le mort, di Jean –Paul Salomè, presentato fuori concorso al Festival del Cinema di Roma, è uno spasso. Un film semplice, senza pretese, che ti tiene inchiodato con l’espediente del noir ma soprattutto ti fa ridere, tanto. Un attore quarantenne, disoccupato, reduce dal divorzio, vive il momento più buio della sua carriera dopo un premio vinto da giovanissimo. Ma la promessa di una vita da star non si realizza, e il povero si ritrova scene tagliate dalle serie tv, e il suo bel faccione come testimonial di una marca di supposte.

Anche il suo nome, Jean Renault, nella pronuncia rievoca quello del famoso Jean Reno, cosa per cui viene puntualmente deriso. Per accedere alla disoccupazione accetta di “fare il morto” sulla scena del crimine, di un crimine vero, a servizio delle indagini. Qui, tra l’impegno interpretativo e lo scontro con il giudice, diventa un detective.

Non vorrei scrivere sempre la stessa cosa, ma ogni volta che vedo una commedia francese, mi chiedo perché anche in Italia non si percorra questa strada. Perche non siamo francesi, ok. Perché ogni paese ha la sua cultura e il suo cinema, ok. Ma quanto sarebbe bello se (tolte le eccezioni di bravi registi nostrani che non ricorrono per nulla alla volgarità, vedi Veronesi, Virzì, Manetti Bros ed altri) anche da noi si puntasse di più sulle storie, sull’ironia, sull’inadeguatezza che diventa comicità, che su amanti, parolacce, scurrilità varie.

Negli ultimi anni già si verifica un’inversione di tendenza, e i famosi cine panettoni così infarciti di volgarità sono sulla via del declino. Questo ci fa ben sperare. Perché non è bello dover dire sempre “ la commedia di Monicelli, Risi, Loy, Germi, non si fa più”. Siamo convinti che in Italia ci siano nuovi talenti in grado di competere con i “ cugini” francesi. Noi, li aspettiamo.

About Ylenia Politano 156 Articoli
Ylenia Politano, giornalista, si occupa da diversi anni di cultura, lifestyle e cinema. Mamma di tre creature e moglie di un attore, tra un asilo, uno scuolabus, una piscina e feste con 20 bambini di età compresa tra 1 e 9 anni, torna al suo primo amore, il cinema. Interviste, recensioni, riflessioni. Grandi maestri e nuovi talenti. Incursioni qua e là. Set, anteprime, backstage. Quando la mamma non c’è…”la mamma è al cinema!”