Torino Film Festival: Paolo Virzì presenta il programma a Roma

DAL 22 AL 30 NOVEMBRE LA MANIFESTAZIONE CINEMATOGRAFICA TORINESE QUEST’ANNO ALLA 31° EDIZIONE

A breve inizierà il Festival Internazionale del Film di Roma, ma l’attenzione non deve e non è focalizzata solo sulla kermesse capitolina ma anche su un’altra, storica e valida, che accenderà Torino per la 31° edizione. Oggi tra l’altro Roma ha ospitato la conferenza stampa in cui il nuovo direttore del Festival, Paolo Virzì ha presentato il programma di questa “rassegna popolare” che aprirà le porte  il 22 novembre con una commedia,  Last Vegas di Jon Turteltaub con Michael DouglasRobert De NiroMorgan Freeman e Kevin Kline dal 23 gennaio al cinema. Oltre questo inizio, il Torino Film Festival si presenta con un concorso di 14 opere prime, seconde o massimo terze, che verrà giudicato da una giuria capitanata da Guillermo Arriaga. Tanti i film stranieri: tre titoli francesi in concorso, uno dagli States, Blue Ruin, acclamato a Cannes, e la commedia “agricola” C.O.G. con Jonathan Groff vista al Sundance. Dalla Spagna arriva il vincitore di San Sebastian, Pelo Malo. Tra gli altri vediamo poi La mafia uccide solo d’estate, un film comico sulla mafia diretto da Pif  e Il treno va a Mosca che ci racconta invece di cos’era il comunismo italiano e della disillusione attraverso lo sguardo e i filmati 8mm del barbiere comunista Sauro Ravaglia diretto dai trentenni Ferrone e Manzolini. Si continua con una commedia sudcoreana prodotta da Kim Ki-duk, e ancora tanti altri.

Il Fuori Concorso di Festa Mobile, si prefigura come sempre molto interessante. Grande attesa per Inside Llewyn Davis dei fratelli CoenOnly Lovers Left Alive All Is Lost. Ci sono poi  Prince Avalanche di David Gordon GreenFrances Ha di BambachEnough Said con l’ultima interpretazione di James GandolfiniThe Way Way Back degli sceneggiatori di Paradiso amaro. Da Cannes arriva l’acclamato Ugly, mentre sarà a Torino la primissima de La sedia della felicità, ex-La regina della neve, il nuovo film di Carlo Mazzacurati. Dal Canada arrivano The Grand Seduction di Don McKellar (con Brendan Gleeson e Taylor Kitsch) e The Husband di Bruce McDonald.

Spazio anche per Onde, la sezione più cinefila e sperimentale della rassegna che si concentrerà sul cinema di Yu Lik-wai, e su un focus sul cinema portoghese.

Le sorprese non finiscono qui, l’associazione Museo Nazionale del Cinema, in occasione della prossima edizione del Torino Film Festival, assegnerà  il premio “Maria Adriana Prolo alla carriera 2013” all’attrice Piera Degli Esposti. La cerimonia di conferimento si terra’ il 25 novembre e, in quell’occasione, sara’ presentato in anteprima nazionale il film documentario Tutte le storie di Piera, scritto e diretto da Peter Marcias, che ripercorre le vicende umane e professionali dell’attrice bolognese, attraverso i tanti che hanno lavorato con lei, da Dacia Maraini, a Lina Wertmuller, Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino e Riccardo Milani.

Concorso Torino 31

2 automnes 3 hivers – Sébastien Betbeder (Francia)
La bataille de Solférino – Justine Triet (Francia)
Blue Ruin – Jeremy Saulnier (USA)
Bulg-eun gajog (Red Family) – Ju-hyoung Lee (Corea del sud)
Club Sándwich – Fernando Eimbcke (Messico)
C.O.G. – Kyle Patrick Alvarez (USA)
Le démantèlement – Sébastien Pilote (Canada)
La mafia uccide solo d’estate – Pif (Italia)
Pelo Malo – Mariana Rondón (Venezuela)
La Plaga – Neus Ballús (Spagna)
Sao Karaoke (Karaoke Girl) – Visra Vichit-Vadakan (Thailandia/USA)
Sensô to hitori no onna (A woman and war) – Junichi Inoue (Giappone)
Il treno va a Mosca – Federico Ferrone e Michele Manzolini (Italia)
Vandal – Hélier Cisterne (Francia)

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook