Witches of East End: il gran finale

UN FINALE CHE NON DELUDE PER WITCHES OF EAST END

Witches of east endLe streghe sono state la vera ed unica costante di questa altalenante stagione televisiva. Se la FX ha la Congrega di American Horror Story, la Lifetime tv (patinata rete cable americana) ha una famiglia di sexy streghe con tanti problemi da affrontare. Amori, tradimenti, leggende che premdono vita e vendette che si concretizzano, sono il piatto forte di Witches of East End. Dopo una prima stagione composta da 10 episodi, la serie è stata rinnovata per un secondo ciclo di magici appuntamenti che, animeranno le nostre serate dal prossimo ottobre. Questa insieme alle Devious Maids è un’altra serie tv del canale americano che ha confermato il suo magnetico appeal nell’intrattenere giovani casalinghe disperate ed annoiate. Witches of Est End nonostante i suoi limiti, si è rivelato un piacevole intrattenimento grazie ad una trama convincente, divertente ed a tratti elettrizzanti. Il finale di stagione trasmesso qualche settimana fa, ha poi concluso degnamente l’arco narrativo imbastito, lasciando un’enorme porta aperta sul destino dei personaggi. Il cliffhanger infatti è essenziale, non eclatante, ma fa insinuare dentro lo spettatore la voglia di scoprire cosa succedere dopo.

Joanna Beauchamp ( Julia Ormond) è una strega che vive nella remota città di East End insieme alle due figlie Freya ( Jenna Dewan) e Ingrid (Rachel Boston) ignare del segreto nascosto dalla propria famiglia. Joanna è immortale, ma è costretta a convivere con una maledizione che fa sì che le sue due figlie muoiano prima di arrivare ai trent’anni, per poi rinascere subito dopo a distanza di poco tempo l’una dall’altra. Quando Wendy (Madchen Amick), sorella di Joanna, arriva in città per metterla in guardia da un imprecisato potente e vecchio nemico, quest’ultima si ritrova costretta a svelare alle figlie la loro vera identità, che entrambe erano comunque in procinto di scoprire. Questo è solo l’inizio di un lungo percorso fatto di ostacoli, inganni, malefici, verità nascoste, passioni che divampano, triangoli amorosi che prendono vita e chi più ne ha più ne metta. Il tutto servito con un’ironia spicciola, una colonna sonora melanconica ed un’atmosfera da soap/drama. Perché essenzialmente Le Streghe di East End è una soap-opera che contaminata con la magia e segreti ancestrali, fa cadere nel dimenticatoio le grande pecche stilistiche e narrative.

Il finale di stagione poi, che si è concluso con un matrimonio tanto atteso, nonostante tutto non ha deluso le aspettative. Nuovi segreti bollono in pentola, mentre un pericolo che giunge (addirittura) da Asgard incombe sulla piccola cittadina. Quindi la serie che è vagamente ispirata al romanzo di Melissa de la Cruz (che risulta anche tra le produttrici), è un ottimo intrattenimento per trascorrere 40 minuti in completo relax. Uno show che sicuramente piacerà agli amanti dell’occulto e chi ha sognato con Streghe, storica serie tv con Alyssa Milano. La prima stagione è tutt’oggi in onda su Fox Life canale della piattaforma di Sky.

About Redazione Film4Life 5535 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook