Ennio Morricone: il meglio dell’Italia

IL GRANDE COMPOSITORE ITALIANO PREMIATO A LOS ANGELES PORTA LA SUA ENORME CLASSE NEL CUORE DI HOLLYWOOD 

Alcuni personaggi appartengono di diretto alla storia del cinema. Ennio Morricone è uno di questi, anzi è il simbolo mondiale del nostro prestigio. Considerato nemmeno un secolo e mezzo di attività, la settima arte ha regalato alla storia artisti di grande risonanza internazionale nelle varie decadi, l’Italia, in questo concorso tra migliori, si è difesa e col tempo ha affinato la propria “scuderia”, salvo poi rallentare quasi fino a fermarsi. Ora è pronta a ripartire.

In questo contesto, l’eccellenza del Made in Italy è stata preservata nel tempo attraverso dei nomi illustri che ne hanno segnato il cammino fino al secolo ventunesimo e probabilmente anche molto oltre. Parte fondante del cinema è la musica d’accompagnamento, la musica nei titoli, la musica che eleva il film ad opera d’arte, seppur popolare e quindi vista con un certo snobismo.

La certezza è, che in un’epoca digitale, un grande maestro e compositore come Morricone viene celebrato nella culla del cinema proprio attraverso i suoi lavori in “note”: pochi giorni fa durante la serata dei Grammy’s ha ricevuto, attraverso le mani di suo figlio Andrea, il Grammy Trustees Award 2014, che l’Organizzazione riconosce a chi nel corso della carriera ha dato un significativo contributo nel campo musicale.

Un percorso lunghissimo, coronato da questo premio prestigioso e meritato che ne sancisce ancora una volta, legittimandolo, il suo posto nell’Olimpo degli immortali, ad Hollywood così come nella “vecchia” Europa. Il suo sbarco negli USA, precisamente a Los Angeles, ci sarà invece il prossimo marzo, quando il compositore romano, autore delle stupende musiche di capolavori (tra gli altri) come Gli Intoccabili di Brian De Palma e Il buono, il brutto e il cattivo di Sergio Leone, arriverà in città per un concerto attesissimo.

La data prevista è il 20 marzo al Nokia Theatre, giorno in cui Morricone sarà affiancato da un ensemble di 200 musicisti e cantanti, per uno spettacolo che prevede l’esecuzione delle colonne sonore dei film e dei brani da concerto da lui scritti nel corso degli anni. Gli spartiti più famosi suonati ed riproposti al pubblico nel corso di una singola serata, punto d’incontro ideale tra Italia e Stati Uniti d’America. Quel sacro momento in cui il cinema si fonde con la musica, in un messaggio universale di orgoglio tricolore.

 

About Simone Bracci 277 Articoli
Alla ricerca estrema dell'originalità, quel talento nascosto che il cinema porta a galla con classe ed eleganza d'autore.
Contact: Website