Snack, si gira: Donne sull’orlo di una crisi di nervi & il Gazpacho

DAL GENIO DI ALMODOVAR UN FILM NERO E SURREALE CON UNA STREPITOSA CARMEN MAURA, CHE CI RIVELA IL SEGRETO DEL GAZPACHO

La scorsa settimana vi ho parlato d’amore; di amore allo stato puro, romantico e passionale. Bene, questa settimana invece, mettetelo da parte perchè sto per prepararvi una ricetta tratta da un film dove le protagoniste con il romanticismo hanno proprio chiuso. Per Pepa (Carmen Maura) i sentimenti sono stati solo la forza scatenante della sua depressione. Logorata dalle mille promesse non mantenute del suo adorato Ivàn, in un unico giorno si ritrova coinvolta in situazioni paradossali e folli insieme ad altri “pittoreschi” personaggi: Carlos (un giovanissimo e stranamente poco affascinante, (Antonio Banderàs), la sua acida fidanzata Marisa (Rossy de Palma), la fragile amica Candèla e la pazza moglie di Ivàn armata e accecata dalla gelosia.

Le Donne sull’orlo di una crisi di nervi di Pedro Almodovàr (1988) di romantico hanno ben poco, benché sia proprio l’amore il fattore scatenante di tutta questa follia. I film del regista spagnolo sono sempre un omaggio alla sua terra e ai suoi inconfondibili sapori mediterranei; ed ecco che anche qua la protagonista non manca di offrire sempre ai suoi malcapitati ospiti un bel bicchiere di Gazpacho appena fatto.

Ma come si prepara questa deliziosa e freschissima zuppa spagnola?

GazpachoGAZPACHO, EL SECRETO ESTA’ EN LA MEZCLA 
(Per 6 persone)

INGREDIENTI:

– 1 Kg di pomodori maturi
– 1 cetriolo
– 1 peperone (verde o rosso)
– 1/2 cipolla
– 1 spicchio d’aglio
– 1/2 Kg di pane raffermo
– 3 cucchiai d’aceto
– Olio E.V.O
– Sale
– Pepe
– Basilico

 

PREPARAZIONE:

Lavate bene tutte le verdure.
Dal pane raffermo ricavate solo la mollica, mettetela in un recipiente con un po’ d’acqua e 3 cucchiai di aceto e lasciate a mollo. Nel frattempo tagliate i pomodori, il peperone ( togliendoli i semi interni) e la cipolla. Sbucciate il cetriolo e tagliatelo a dadini. A questo punto mettete nel mixer ( o in una ciotola dai bordi alti se usate il frullatore a immersione) tutte le verdure, il pane imbevuto di aceto, un pizzico di sale e pepe, una foglia di basilico e frullate gli ingredienti, aggiungendo a filo dell’olio d’oliva. Quando avrete ottenuto una crema densa, ecco che il vostro gazpacho sarà pronto.
Un’ora in frigo e potrete gustarlo come antipasto, aperitivo o primo piatto.

CONSIGLI:

– Il gazpacho può essere servito in vari modi. In Spagna puoi trovarlo in piccole ciotole, tazze o addirittura in bicchiere.
– Potete accompagnare questa zuppa con la crosta del pane avanzato o del prosciutto tagliato a listarelle e passato velocemente in padella. Se poi è un Jamòn Serrano meglio ancora!
– Sconsiglio vivamente questo piatto per una cena romantica: cipolla, cetriolo e aceto sono un mix letale per la passione.
– Pepa, nel film, prepara il gazpacho in maniera inusuale aggiungendo alcuni ingredienti non previsti tra cui sonniferi e ansiolitici. Vi prego di non arrivare a tanto ecco, prendetevi un po’ di valeriana o una camomilla, piuttosto….

Se non avete mai visto il film, rimediate subito: qua trovate tutto l’humor e il genio di Almodovàr in un tripudio di colori, lacrime, risate, telefoni che squillano in continuazione e orecchini a forma di caffettiera. ¡Hasta luego!

 

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook