Sotto una buona stella: recensione film

DIVERTE ED EMOZIONA LA NUOVA COMMEDIA DIRETTA DA CARLO VERDONE

locandina sotto una buona stellaGENERE: commedia

USCITA IN SALA: 13 febbraio 2014

DURATA:106 minuti

VOTO: 3 su 5

I film di Carlo Verdone, ultimamente, sono un mix piuttosto congeniato di risate e satira sociale. Anche se Io, loro e Lara e Posti in piedi in Paradiso, non erano all’altezza delle aspettative, Sotto una buona stella nei cinema dallo scorso giovedì, convince per un ritmo incalzante, una storia semplice ma concisa ed un cast di tutto rispetto. Carlo Verdone affiancato da giovani e promettenti volti del panorama cinematografico, insieme alla caparbia Claudia Cortellesi, forma una coppia affiata che fa trasparire un’alchimia dentro e fuori e dal set.

Verdone questa volta è un broker finanziario, Federico Picchioni, che vive una vita apparentemente tranquilla con la sua giovane compagna. La morte dell’ex moglie ed alcune beghe giudiziarie a lavoro, danno un vero scossone alla vita del protagonista. Costretto a riallacciare un rapporto ed a vivere sotto lo stesso tetto con suoi due figli poco più che ventenni, sarà un vero problema per il precario equilibrio di Federico riuscire a trovare un lavoro. L’arrivo di una nuova vicina di casa, Luisa Tombolini anche lei con un tormentato passato alla spalle, per Federico e la sua disfunzionale famiglia sarà l’inizio di qualcosa di nuovo.

Nel confezionare una commedia fresca e genuina, Verdone non dimentica di rivolgere uno sguardo alla triste realtà odierna. Sotto una buona stella, non è solo una semplice commedia italiana impreziosita da battute graffianti, intelligenti e mai banali, ma nel suo piccolo è soprattutto un racconto simil-veritiero e dissacrante di una società allo sbando, senza più valori e che non riesce più a credere nella famiglia, nell’amore e soprattutto nei sogni.

L’attore romano grazie a quella sua verve comica impareggiabile, riesce quasi alla perfezione a tratteggiare il triste momento che tutti gli italiani stanno vivendo, ma la sorpresa di tutto il lungometraggio è proprio la Cortellesi. Consapevoli che l’attrice e show girl romana è un personaggio a tutto tondo del luccicante mondo dello showbiz, riesce ad eguagliare tutti: infatti è una delle poche che riesce ad equalizzare sia il suo lato comico che quello più drammatico della vicenda, senza scadere però in pallidi clichè ed in frase già dette. Con la vicinanza di Verdone, la “sua” Luisa esplode per ilarità e freschezza.

Sotto una buona stella ha diverse chiavi di lettura, può essere sia una dramedy con un sonoro impatto nel sociale, un family drama un po’ americanizzato, ma soprattutto può essere visto come una storia d’amore intensa, magari un tantino stucchevole ma divertente come non mai.

 

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook