South by Southwest: il festival di cinema “sudista”

GRANDI STAR E FILM IN ANTEPRIMA AMERICANA AL FESTIVAL TEXANO, TRA GLI EVENTI IL REMAKE DI GODZILLA 

Notizia del giorno. Tilda Swinton, Robert Duvall e Ralph Steadman saranno ad Austin, Texas, il prossimo mese per il South by Southwest, festival musicale e cinematografico “sudista”. Il tutto comincerà il 7 Marzo e a partecipare non sarà solo il trio ma anche Jason Bateman in qualità di regista debuttante con la commedia Bad Words e Mike Myers, per non parlare della presenza del santone Alejandro Jodorowsky (El Topo; santa Sangre; la montagna sacra) o di Wes Anderson attesissimo è il suo Grand Budapest Hotel.

Il festival “sudista” celebrerà un film altrettanto sudista. Un cult del cinema, una pellicola che con i suoi 40 anni resta una delle più citate ed imitate. Stiamo parlando niente meno che “The Texas Chain Saw Massacre”. Visione Americo-centrica a parte da annoverare è la presenza dell’altrettanto cult ゴジラ (Gojira, Godzilla) di Ishirō Honda.

Sempre a proposito di Godzilla parteciperà, al South by Southwest, Gareth Edwards con il remake del dinosauro atomico. I remake di solito non promettono nulla di buono ma incrociamo le dita. Cinema e musica, cinema e romanzi: David Gordon Green presenterà Joe (tratto dall’omonimo romanzo del ’91), un film drammatico su un ragazzo con una famiglia disastrata alle spalle. Il regista affronta i drammi della quotidianità usando Nicolas “Coppola” Cage e Tye Sheridan.

Il festival si addentra, in modo leggerissimo, nell’attivismo politico lasciando spazio a Diego Luna e il suo Cesar Chavez (biopic sul sindacalista americano dedito alle lotte pro braccianti ispanici) prediligendo l’intrattenimento puro alla The Amazing Spider-Man 2. Attenzione, è solo l’antipasto, lo spettatore potrà deliziare i suoi occhi con 115 pellicole.

 

Massimiliano Romualdi

 

About Collaboratori Esterni 392 Articoli
Le migliori rubriche scritte dai nostri collaboratori