Resurrection: first look

resurrection

DALLA ABC ARRIVA RESURRECTION, UNA NUOVA ED EMOZIONANTE SERIE TELEVISIVA

La mid-season americana della ABC non ha regalato tanti successi fino ad ora, poi dallo scorso 9 Marzo viene trasmesso Resurrection e tutto cambia. L’irrefrenabile ABC infatti, si rialza dopo una stagione per nulla brillante, portando sul piccolo schermo un mistery drama dalle venature sci-fi. Gli insuccessi di Killer Women, Betrayal e The Assett non hanno certamente fermato il network americano che con Resurrection, sbarca il lunario. La serie infatti ha totalizzato ben 13 milioni di telespettatori e quasi 4 punti di ratings nel solo pilot trasmesso due settimane, diventando il miglior debutto da due anni a questa parte. Prematuro gridare al cult? A quanto pare no, perché anche con il secondo episodio Resurrection non perde colpi, diventando la serie tv più intensa della primavera.

Ispirato al romanzo The Returned di Jason Mott, Resurrection racconta la storia surreale di J. Martin Bellamy (Omar Epps), agente del servizio immigrazione, si trova a vivere in una giornata come tante. Jacob Langston è un bambino di otto anni che viene ritrovato in un’area rurale cinese senza ricordi ma in seguito di essere americano e di vivere con i suoi genitori nella città di Arcadia. Martin Bellamy lo riporta negli Stati Uniti, e Jacob identifica i suoi genitori in Harold (Kurtwood Smith) e Lucille Langston (Frances Fisher), un’anziana coppia che ha perso il figlio trent’anni prima, morto a causa di un annegamento. La madre crede nel miracolo, mentre il padre è più propenso a pensare ad una sorta di tentativo di truffa.  Lo sceriffo Fred (Matt Craven) il quale ha perso la moglie nello stesso incidente in cui è morto Jacob, inizia ad indagare. Anche Bellamy vuole vederci chiaro in tutta questa situazione, e mentre tutta la comunità è scossa da questo avvenimento, le sorprese non finiscono qui dato che in quel Arcadia altre persone tornano dal mondo dei morti in circostanze poco chiare.

Siamo di fronte ad un dramma intimistico quando parliamo di Resurrection. Se la fantascienza e la religione fanno a gara per dare una spiegazione a questi improbabili avvenimenti, la vicenda continua ad inanellare un racconto intriso di sentimentalismi, lacrime, gioie e dolori, il tutto condito da una venatura mistery coinvolgente e mai banale. Resurrection è quindi una serie che trasmette calma e pacatezza grazie ad un’ambientazione calda e rassicurante, una regia intensa e decisa, un cast (di volti poco noti) che convincono nella loro interezza ed un’ambientazione rurale ma dalle atmosfere familiari. Seppur all’interno del plot la tematica soap scalpita di entrare nella vicenda, gli autori sono stati molto bravi nel dosare saggiamente tutti gli ingredienti necessari e rendere, quindi, questo show deciso, sfaccetto e di una bellezza quasi disarmante. Se la ABC ha trovato la sua “gallina dalle uova d’oro” (tanto è vero che si vocifera già da ora di un ipotetico rinnovo), il pubblico invece rimane amorevolmente coinvolto da questa storia fatta di grandi emozioni in bilico tra fantasia ed ipotetica realtà.

About Redazione Film4Life 5537 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook