Snack, si gira: Forrest Gump e i gamberi al forno con patate

UN CAPOSALDO DELLA STORIA DEL CINEMA CHE COMMUOVE ED EMOZIONA ANCHE DOPO 20 ANNI CI REGALA UNA GRAN RICETTA

“La mamma diceva sempre: la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita”. La frase che Forrest ripete nel film è oramai diventata una massima di vita. Una metafora semplice, pura e sincera proprio come il personaggio che Tom Hanks interpreta in questo film.

La storia di Forrest Gump (1995) è la storia di un uomo che racconta la sua vita seduto su una panchina ad aspettare l’autobus. Forrest Gump nasce in Alabama negli anni ’50, da una madre single ( Sally Fields) che fa di tutto per il suo unico figlio, per crescerlo in maniera normale nonostante il piccolo non abbia più un padre e abbia un quoziente intellettivo al di sotto della media.

La sua è anche una delle più belle storie d’amore del grande schermo: lui e Jenny (Robin Wright), amici sin da bambini, si perderanno e si ritroveranno mille volte lungo il loro percorso, un percorso che per lei sarà travagliato e segnato sin dall’infanzia dagli abusi del padre, ma illuminato sempre dal loro amore. L’ingenuità di Forrest si rivelerà essere però la sua salvezza in mezzo alle mille difficoltà che la vita gli presenterà. Nonostante il suo deficit, Forrest riuscirà ad essere ammesso all’Università per le sue straordinarie doti fisiche, parteciperà alla guerra del Vietnam e ne uscirà da eroe; la sua popolarità come giocatore di ping pong sarà una delle ragioni per cui si placheranno le tensioni tra Cina e Stati Uniti; con un discorso ad un talk show ispirerà John Lennon a scrivere IMAGINE, e insieme al Tenente Dan (uno strepitoso Gary Sinise), investirà i soldi della sua attività di gamberi in quella che lui definisce “una società, forse di frutta..” che si scoprirà essere la nascente Apple.

La vita di Forrest Gump, ai suoi occhi per niente straordinaria, accompagna in realtà 30 anni di storia americana: da Elvis Presley fino al Watergate (di cui lui sarà protagonista anche se inconsapevolmente). Se penso a questo mitico personaggio, mi torna in mente la mia infanzia e a quante volte avrò visto questo film, ogni volta con occhi diversi. E se associo Forrest,il cibo e il profondo Sud dell’Alabama, ovviamente non posso che pensare ad un solo piatto: I GAMBERI.

Bubba, il fidato amico dell’esercito aveva il sogno di una barca per pescare gamberi: dopo la sua tragica morte in guerra la sua promessa viene però mantenuta da Forrest. E in effetti con questo crostaceo puoi farci qualsiasi cosa: stufato, insalata, zuppa, pasta, antipasti, salse…Io ho deciso di farli al forno con le patate: semplici, leggeri ma che fanno sempre la loro figura (un po’ come questo film)

BUBBA-GUMP SHRIMPS OVEN-BAKED WITH POTATOES

gamberi forrest gumpINGREDIENTI:
(Per 3/4 persone)

– 1 Kg di gamberi o mazzancolle (già puliti)
– 2 patate
– prezzemolo
– 2 spicchi d’aglio
– mezzo bicchiere di vino bianco
– pangrattato
– olio e.v.o

PREPARAZIONE:

Lavate bene i gamberi (o mazzancolle) sotto acqua corrente e sgusciateli, se volete mantenete la testa.
Lasciate da parte e tritate il prezzemolo con gli spicchi d’aglio.
Dopodiché pelate le due patate e tagliate a rondelle sottilissime, disponendole su una teglia antiaderente con un filo d’olio e un po’ del battuto precedentemente preparato.
Mettete in forno per 5 minuti circa.
Passati i minuti, riprendete la teglia e adagiate i gamberi sul letto di patate aggiungendo mezzo bicchiere di vino bianco ,un altro po’ d’olio e battuto e una spolverata di pangrattato.
Fate cuocere per 15 minuti a 180° gradi, ricordandovi di girare i gamberi a metà cottura.
Impiattate il tutto, una spruzzata di limone e i vostri gamberi sono pronti per essere gustati.

SUGGERIMENTI:

– Come vedete la ricetta è semplice e veloce: cucinare il pesce non è affatto difficile, da un sacco di soddisfazione e fa bene a salute e spirito!
– Questo piatto deve essere assolutamente accompagnato da un buon vino bianco frizzante. Con l’estate che si avvicina, vi sembrerà già di essere al mare.
– Bubba, nel film, elenca a Forrest le mille possibilità di cucinare i gamberi.
“La mamma di Bubba infatti, cucinava gamberi e la mamma di sua mamma cucinava gamberi. E anche la mamma della mamma di sua mamma cucinava gamberi anche lei. La famiglia di Bubba sapeva tutto di tutto sui gamberi!”

La genialità di questo film sta nel raccontare le mille contraddizioni di un’epoca e di un paese come gli Stati Uniti attraverso gli occhi puri ed ingenui di Forrest che non riesce mai a vedere il male nelle cose, ma solo opportunità. Se avete voglia di sorridere, commuovervi e godervi un vero capolavoro non potete non rivedere questo film (perchè tanto lo so che lo avete visto tutti almeno una volta) e lasciarvi trasportare da un immenso Tom Hanks, in quello che è stato l’inizio delle sue molteplici e indiscutibili performance.

PS: In America esiste una vera e propria catena di ristoranti che si chiama BUBBA-GUMP SHRIMP dove il piatto madre sono, ovviamente…i gamberi! L’ho appena aggiunto alla mia lista delle 100 cose da visitare ASSOLUTAMENTE.

 

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook