Uscite in sala: i nuovi film al cinema

IL MONDO DELLA TECNOLOGIA IRROMPE NEL FUTURO E LO FA CON UNA TOCCANTE STORIA D’AMORE CHE MESCOLA IL REALE CON IL FITTIZIO

Ottime le proposte di questo weekend che tra le uscite vede prodotti degni di nota. La storia d’amore del ventunesimo secolo arriva sul grande schermo. Con una sceneggiatura vincente il nuovo film di Spike Jonze, Her, ammalia la critica. In sala anche il film d’animazione della DreamWorks che risulta essere un prodotto ben costruito e un vera lezione al cinema per i più piccoli. Per gli amanti della velocità e dell’adrenalina impossibile perdere Need for Speed, versione cinematografica dell’amato videogioco di macchine. Poco convincente è invece la commedia tutta all’italiana Maldamore che senza alcuno scatto finisce per rimanere incatenata in una banalità troppo televisiva.

USCITE IN SALA:

LEI (HER) – per curiosi tecnologici

Lei è la storia di Theodore (Joaquin Phoenix), che sta attraversando un momento critico della sua esistenza, dovuto al divorzio con Catherine (Rooney Mara), la donna con la quale è cresciuto e che rappresentava la sua unica certezza. Spaesato, confuso, solo, un giorno vede la pubblicità di un sistema operativo creato per interagire con le persone. Incuriosito, ne acquista uno. Si chiama Samantha, e con lei inizierà un rapporto vero, sincero, totale.. La confidenza dei due però ad un certo punto diventa qualcosa di più, tanto da dire agli amici che è fidanzato con lei. Ritrovata la forza d’animo, Theodore è di nuovo felice e equilibrato. Ma come tutte le storie, prima o poi, una crepa arriva a distruggere il nido di cristallo. Tra ironia e genio creativo, la narrazione segue gli sviluppi dell’amore virtuale, un amore talmente intenso e apparentemente reale che quasi si arriva a credere nella reale esistenza di Samantha.

47 RONIN– per curiosi vendicativi

47 Ronin è la storia di un bambino di nome Kai (Keanu Reeves) che, smarritosi all’interno di una foresta, viene trovato da un gruppo di samurai e dal loro signore Asano (Min Tanaka). Accolto nei domini di Asano il giovane cresce fra il malcontento del restante gruppo e un’amicizia speciale con Mika (Kô Shibasaki), figlia di Asano. Un giorno Lord Kira (Tadanobu Asano), diretto rivale del feudatario, attraverso l’oscura magia della sua amata strega (Rinko Kikuchi) induce quest’ultimo ad attaccarlo. Tale atto viene visto agli occhi dello Shogun come un oltraggio. Grazie al suo elevato rango Asano ha la possibilità di togliersi da solo la vita e la figlia Mika viene di conseguenza affidata allo stesso Kira. I samurai ormai distrutti dalla morte del loro padrone, diventano di fatto Rōnin e assieme a Kai, ormai entrato nelle loro grazie, decidono di intraprendere un’avventura fatta di sangue e vendetta.

NEED FOR SPEED – per curiosi velocisti

Tobey Marshall (Aaron Paul), è un meccanico e pilota automobilistico che, incastrato per un crimine che non ha commesso, è costretto a scontare una pena di due anni. Uscito di prigione, Tobey ha un unico obiettivo: saldare i conti con l’uomo responsabile della sua ingiusta detenzione, l’ex pilota NASCAR Dino Brewster (Dominic Cooper). La gara all’ultimo respiro è la De leon, mondiale delle corse clandestine. Una corsa che inizia come missione di vendetta, ma che si trasforma in percorso di redenzione. In Need for Speed i su citati ingredienti basilari, action e adrenalina da competizione, si fondono alla perfezione in una storia dove l’arroganza si scontra con il bisogno di vendetta attraverso corse all’ultimo respiro mentre il cuore accelera al ritmo di un amore descritto senza banalità.

MALDAMORE – per curiosi traditi o traditori

Marco (Luca Zingaretti) e Veronica (Ambra Angiolini), Paolo (Alessio Boni) e Sandra (Luisa Ranieri), due coppie tra i 35 e i 40 anni. La loro vita, solo in apparenza serena, verrà sconvolta in seguito a un banale incidente. Traditori e traditi mostreranno, però, che alla base delle loro azioni non c’è cinismo, ma un’incredibile fragilità. Il terreno fertile per una narrazione scorrevole, piacevole e figlia di questi infedeli tempi c’era, eppure il regista, Angelo Longoni, è riuscito a rendere troppo televisivo anche per un neo italiano prodotto riservato ai cinefili del sabato sera l’intero assetto della pellicola tra banalità di varia rilevanza e un’enfasi della quale non si sentiva il bisogno dato la grande dose di ironia amara di cui Maldamore è intriso fin dal titolo.

MR. PEABODY & SHERMAN – per curiosi animati

Mr. Peabody è un cane geniale, inventore, scienziato e vincitore di un Premio Nobel, che un giorno decide di adottare un bambino di nome Sherman, diventando così il primo cane ad aver adottato un essere umano. Grazie alla sua più straordinaria invenzione, una macchina del tempo chiamata tornindietro, i due viaggiano indietro tra diverse epoche riuscendo così a vivere in prima persona alcuni dei più importanti eventi storici. Quando la macchina verrà utilizzata da una compagna di classe di Sherman, trasgredendo le basileri regole, i due protagonisti si troveranno a dover correre ai ripari per evitare gravi sconvolgimenti storici e salvare così il futuro. Mr. Peabody & Sherman è forte di una bellezza che non sta tanto nella sua confusionale narrazione ma nel non aver perso l’originario movente della sua creazione che era, ed è, quello di insegnare ai ragazzi qualcosa che tocca ma va ben oltre la morale. I viaggi nel tempo del tornindietro ripercorrono diversi famosi avvenimenti del passato con ironia diventando, per i più piccoli, vere e proprie divertenti lezioni che umanizzano i grandi personaggi che furono, rendendoli facili da ricordare e da capire.

 

About Redazione Film4Life 5537 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook