ÉCU 2014: i vincitori dello European Independent Film Festival

EUROPEAN INDEPENDENT FILM FESTIVAL, ANCHE UN FILM ITALIANO PREMIATO

ecu 2014ÉCU – The European Independent Film Festival, l’evento più importante per il cinema indipendente in Europa, annuncia i film vincitori dell’edizione del 2014, incluso il premio più prestigioso, quello di Miglior Film Indipendente Europeo 2014.

Dopo aver proiettato 85 film provenienti da 32 paesi, ÉCU 2014 ha terminato il suo weekend all’insegna del cinema indipendente con un’animata cerimonia finale. Durante la cerimonia sono stati nominati 24 vincitori in 15 diverse categorie. Alcuni di questi sono: BLIND SQUAD, diretto da Vlad Fenesan (Romania) – Miglior Cortometraggio Europeo Indipendente; THE ENEMY WITHIN, diretto da Yorgos Tsemberopoulos (Grecia) – miglior Lungometraggio Europeo Indipendente; e SECOND WIND, di Sergey Tsyss (Russia) – Miglior Film Sperimentale Europeo. Arthur Molard ha portato a casa il titolo di Miglior Regista con JIMINY (Francia), mentre il premio più prestigioso del festival, quello di Miglior Film Indipendente Europeo 2014 è andato 216 MONTHS (Francia), diretto da Valentin e Frédéric Potier. Per quanto riguarda il cinema italiano, è stato premiato con una Menzione Speciale della Giuria il film CLOSED BOX (A Scatola Chiusa) di Riccardo Salvetti e Gianfranco Boattini.

Durante il weekend, un pubblico internazionale ha avuto la possibilità di entrare in contatto con film e filmmakers provenienti da esperienze, culture e generi dei più disparati. Le sessioni di Domanda&Risposta tenute dai registi hanno offerto uno spazio formale per dibattiti e conversazioni tra gli spettatori ed i registi sui temi di realizzazione cinematografica, business e forme d’arte; mentre gli After-Party , che hanno avuto luogo in vari locali parigini, hanno spostato queste conversazioni su un piano più informale all’insegna della musica, dove le chiacchierate si sono potute protrarre fino alle prime ore del mattino. ÉCU ha cercato di creare una piattaforma culturale mirando non solo al divertimento, ma anche ad un networking attivo tra i vari attori del mondo del cinema indipendente.

Negli ultimi 9 anni, ÉCU ha lanciato e aiutato le carriere di molti filmmaker indipendenti di talento. Il festival è estremamente orgoglioso di aiutare questi artisti guidati dalla passione e che riescono a realizzare dei film incredibili senza l’aiuto di budget elevati forniti da grandi produzioni. La mission di ÉCU è quella di scoprire e promuovere film indipendenti di valore, provenienti da tutto il mondo, grazie alla sua posizione di evento culturale centrale in Europa.

Venire a mostrare il nostro film qui a Parigi, patria natia del cinema, è come recarsi alla Mecca,per un filmmaker”, ha commentato Michelle Mower, regista di THE PREACHER’S DAUGHTER, vincitore del premio Miglior Lungometraggio Indipendente Non-Europeo. “Avere la possibilità di proiettare il film qui, ricevere un’accoglienza così calorosa ed un responso del pubblico molto positivo è un sogno che diventa realtà”.

Scott Hillier, pluripremiato filmmaker e presidente di ÉCU, ha sottolineato: “È stato un grande onore mostrare dei film così incredibili lo scorso weekend. I partecipanti, coloro che ci racconteranno storie in futuro, offrono una comprensione profonda di che cosa sono in grado di fare i filmmaker di della nuova generazione. Sono pieno di rinnovato entusiasmo per quello che ci aspetterà nel 2015“.

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook