Il libraio di Belfast: un inno alla bellezza della cultura e della vita

IL LIBRAIO DI BELFAST E L’AMORE PER LA CULTURA

il libraio di belfast locandina film

GENERE: documentario

DURATA: 54′

VOTO: 4 su 5

John Clancy è un anziano irlandese di piccola e magra statura, una di quelle persone che quando le incontri per strada non puoi non accorgerti della loro fragilità. L’istinto alla tenerezza è ciò che suscita sin dal primo momento in cui ti si presenta davanti, così pieno di cose da raccontare da rimanere incantati nel parlare con lui. John The Book è il suo soprannome, un tempo faceva il libraio in quel di Belfast, prima che la sua libreria andasse a fuoco e perdesse ogni cosa. Ma nonostante l’apparenza John è un uomo forte, un uomo che nella vita ne ha vissute parecchie attraversando numerose difficoltà; narra di esperienze senza fine, con disinvoltura ti fa entrare nel suo mondo fatto di vicende private personali ma anche che hanno a che fare con la storia violenta del suo paese, un Irlanda per anni dilaniata da scontri portatori di violenza e sangue, fugace baluardo di libertà.

Il libraio di Belfast è un viaggio nel mondo della cultura, quella cultura sociale che solo di generazione di generazione si può insegnare. Non parliamo di cultura scolastica ma di quella della vita, dell’amore per le cose belle, quelle che ti fanno crescere moralmente. John insegna ai suoi ragazzi a vivere bene, avendo quella curiosità nei confronti del mondo che è il principio necessario per iniziare a godere delle cose, a partire dall’attenzione per i piccoli gesti. Ascoltando la sua visione della realtà giorno dopo giorno, John ci presenta un rapper, un’aspirante cantante e un amante della cultura italiane. Si evince così l’importanza del dialogo tra generazioni laddove le nuove hanno bisogno di un punto di riferimento che altri non può essere se non qualcuno di cui si fidino, che dimostri di avere fiducia in loro.

La vita è sorpresa, la vita è piaceri, la vita è passione. “Mai privare un uomo dei suoi sogni. E’ come amputargli l’anima“, dice John verso la fine del documentario, che risulta essere un piccolo inno alla bellezza, un incentivo nel coltivare i propri sogni, un toccante dialogo tra diverse generazioni. Il libraio di Belfast è il regalo che Alessandra Celesia fa a tutti quelli che navigano nel mare del mondo senza avere una meta, ma semplicemente galleggiando per tenersi in vita senza difficoltà ma forse senza neanche crederci troppo che con un pò di volontà e una bella nuotata, la riva è vicina e una nuova avventura sulla terra ferma ha inizio.

 

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook