Daniele Vicari come Alfonso Cuaròn

IL REGISTA DANIELE VICARI PER IL SUO PROSSIMO LAVORO, BIANCO, USERÀ LE STESSE TECNICHE CHE CUARÒN HA UTILIZZATO IN GRAVITY

vicari_01A due anni da La Nave Dolce, storia dello sbarco del ’91 di ventimila albanesi nel porto di Bari, Daniele Vicari si rimette a lavoro e inizia le riprese di Bianco. Ancora una volta prendendo spunto dalla realtà Vicari questa volta racconterà le vicende di un gruppo di alpinisti italiani e francesi che decise di sfidare la sorte, scalando il Pilone Centrale del Freney, una verticale di 750 metri che cadeva a piombo sul ghiacciaio. Le riprese del lungometraggio saranno divise in due parti e la prima, iniziata in questi gironi, non prevede la presenza di attori.

Tratto dal romanzo di Marco Albino Ferrari Freney 1961 – Tragedia sul Monte Bianco il nuovo lavoro del regista di Diaz daal punto di vista tecnico sarà estremamente impegnativo: ”Sulle pareti verticali non si può pensare a scene complesse con attori che recitano mentre scalano per settimane, con movimenti di macchina arditi. Un punto di riferimento importante per me è stata la lavorazione del grande film di Alfonso Cuaron Gravity, per cui è stato messo a punto un metodo di lavoro sorprendente e innovativo”.

Nei prossimi mesi, quindi, Vicari esattamente come il regista messicano ha fatto per il suo lungometraggio dello scorso anno, utilizzerà un sistema di fotogrammetria aerea in grado di realizzare rilievi video-fotografici ad alta risoluzione dell’intero percorso previsto nel film. Da queste riprese verrà tratto un modello tridimensionale, un set virtuale che sarà la base per la realizzazione di uno storyboard digitale dell’intero film e per la costruzione degli elementi scenografici in studio. Una volta realizzato il modello, con le inquadrature previste, si faranno muovere all’interno gli attori reali.

La seconda parte del film sarà girata a partire da marzo 2015.

 

About Redazione Film4Life 5537 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook