Giffoni Film Festival: Alan Rickman quinto ospite internazionale della kermesse

AL GIFFONI FILM FESTIVAL ARRIVA IL PROF. SEVERUS PITON

Giffoni Film FestivalNon sembra voler smettere di regalare sorprese e stupore questa 44ma edizione del Giffoni Film Festival che oggi ha ospitato Alan Rickman l’attore che ha interpretato, tra gli altri importanti ruoli, l’inflessibile professor Piton dell’amatissima saga di Harry Potter.

Dal 18 settembre sugli schermi italiani nel film Una Promessa di Patrice Leconte, lungometraggio che lo scorso anno è stato presentato Fuori Concorso al Festival di Venezia, Rickman non ha potuto esimersi di parlare davanti al suo giovanissimo pubblico della esperienza potteriana: “durante le riprese dei film di Harry Potter i tre giovani attori (che interpretano rispettivamente Harry Potter, Ron Weasley e Hermione Granger, ndr) hanno dovuto sostenere una mole di lavoro incredibile per dei semplici ragazzi” ha raccontato il quinto ospite internazionale della kermesse, aggiungendo con ironia “è un miracolo che Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint siano sani di mente”.

Anche vita privata Rickman sembra avere qualcosa in comune con Harry Potter, come ha confessato lo stesso attore “Ho perso mio padre ad 8 anni, mi sentivo diverso rispetto ai ragazzi che vivevano una situazione ‘normale’. Poi sono stato in una scuola che incoraggiava la differenza, ci spingevano a studiare materie totalmente diverse tra loro come l’arte e la fisica. Imbattermi in questi studi mi ha aiutato”.

Rickman, oltre a Una Promessa, ha molti altri progetti e sarà anche interprete e regista di A little Chaos un lungometraggio in costume ambientato nella Francia di Luigi XV che in Italia arriverà nel 2015 ““Per terminarlo ci sono voluti 18 mesi di lavorazione –spiega l’attore inglese- Il film viaggia su un doppio binario tra realtà e fantasia. Al centro della storia c’è la costruzione della splendida fontana della Reggia di Versailles. Per il progetto viene scelta l’architetto Sabine De Barra, interpretata da Kate Winslet, una donna. Una scelta fatta per il film perchè ovviamente sarebbe stato impossibile all’epoca. L’architetto si troverà a fronteggiare le fitte trame politiche e maschiliste della corte”. “Dietro il film però c’è molto altro –precisa Rickman– è anche un film femminista, scritto da una donna, Allison Deegan, contro la visione della donna considerata solo come oggetto. Ma è anche una bellissima storia d’amore.  C’è stato un grande sforzo produttivo, non tornerò presto dietro la macchina da presa”.

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook