Brigitte Bardot e Sophia Loren: dee del cinema e icone di stile

COMPIONO ENTRAMBE 80 ANNI, BRIGITTE BARDOT E SOPHIA LOREN, DEE DEL CINEMA E ICONE DI STILE

Settembre 1934: in Italia imperava il fascismo, in Germania Hitler si era da pochissimo auto dichiarato Führer del Reich e del Popolo tedesco, in America era appena nato il personaggio di Paperino e il mondo era sull’orlo della Seconda Guerra Mondiale, inconsapevole. In questo mese che sancisce la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno di quell’anno che ha sancito l’inizio di una tempesta della quale la storia porta ancora le cicatrici due icone della settima arte sono nate ed entrambe, una il 20 e l’altra il 28 settembre, in questi giorni compiranno 80 anni.

Sophia Loren ha all’attivo 80 pellicole, l’ultima diretta dal figlio regista, Brigitte Bardot ha invece lasciato a 39 anni i riflettori e ad oggi è un’attivista per i diritti degli animali.

Nate tutte e due artisticamente grazie alla loro bellezza, la Bardot con una copertina di Elle nel 1949 e la Loren, un anno dopo rispetto alla collega, con la vittoria della fascia di Miss Eleganza al concorso di Miss Italia, le due attrici provengono da due realtà familiari completamente diverse in particolare Sophia, figlia di una madre single che all’epoca non era vista di buon occhio, viveva in ristrettezze economiche tanto da essere presa in giro per la sua longilinea figura che nel dopo guerra non era apprezzata ma anzi era derisa con l’epiteto stuzzicadenti,. È stato l’incontro con Carlo Ponti, che nonostante la grossa differenza d’età riuscì a conquistarla e a sposarla anni dopo il loro primo incontro, a cambiarle la vita tanto da farla approdare a Hollywood dove vinse nel 1962 l’Oscar come Miglior Attrice per la magistrale interpretazione ne La ciociara. La Loren non si presentò alla cerimonia del ’62, ma lo fece a quella del 1991, quando le fu conferito l’Oscar alla carriera.

Per quanto riguarda la superba BB tutto ebbe inizio con il film Et Dieu Créa La Femme BB compariva svestita in parecchie scene e per questo la pellicola fu considerata scandalosa in molti paesi. Il film uscì solo nel 1958 in Italia con il titolo Piace a troppi e la censura ne tagliò diverse parti.

Brigittte-Bardot-e-Sophia-LorenDee del cinema ma anche icone di stile le due attrici hanno sempre avuto un diverso e personale approccio nei confronti della moda: Brigitte non amava i tacchi e preferiva scarpe basse, soprattutto ballerine. Chiese alla stilista Rose Repetto, che disegnava scarpe da ballo, di creare scarpe comode come quelle per il balletto, ma indossabili nella vita di tutti i giorni. Le Repetto Cendrillon, create in quell’occasione, sono tutt’ora uno dei pezzi di punta del marchio. BB lanciò anche la moda del bikini, grazie al suo ruolo in Manina, ragazza senza veli e alle tante apparizioni immortalate dai paparazzi sulle spiagge di St.Tropez.

Sophia nei suoi film spesso interpretava ragazze di umili origini che vestivano semplicemente. Nella vita vera, invece, amava (e ama) gioielli, cappelli, turbanti, abiti eleganti e pellicce. La pellicceria Annabella la scelse come testimonial nel 1994, ma questo le costò la stima di Brigitte Bardot che, militante per i diritti degli animali, le indirizzò anni dopo una lettera aperta: la condannava per aver prestato il suo volto a un’azienda che produce pellicce e le chiedeva di smettere di indossarle. Lo spogliarello in Ieri, oggi, domani prima e le scene in corsetto nero ne La milionaria poi, elevarono Sophia a sex symbol. Nel 2006 Pirelli la immortalò nel suo calendario, insieme a donne molto più giovani come Gisele Bündchen, Jennifer Lopez e Kate Moss.

Nonostante l’allontanamento prematuri dai riflettori, BB ha comunque influenzato il mondo della moda, anche dopo il suo addio: Jimmy Choo ha chiesto a Nicole Kidman di interpretare il ruolo di Brigitte Bardot nella campagna per la collezione 2014. Chanel ha ricreato la scena in cui la francese compare nuda ne Il Disprezzo per annunciare Chanel Rouge Allure. Dior ha ricreato il mambo italiano di Brigitte grazie alla modella Daphne Groeneveld e ha utilizzato la canzone Moi, je joue, cantata da BB, per il video della campagna pubblicitaria di Miss Dior Cherie, girato da Sofia Coppola. BB ha infatti registrato diverse canzoni, tra cui Je T’aime… Moi Non Plus e Bonnie and Clyde, incise col suo amante Serge Gainsbourg.

Sophia, simbolo di una bellezza italiana senza tempo, è la principale fonte di ispirazione di Dolce e Gabbana. I due stilisti non solo hanno utilizzato la versione della Loren di Mambo italiano per una delle loro sfilate, ma si sono recentemente ispirati a lei per la collezione primavera/estate Haute Couture 2014. Anche Valentino si è ispirato a lei e spesso l’ha vestita in occasioni importanti; al museo virtuale Valentino Garavani è esposto, tra gli altri, anche il vestito che Sophia indossò per la cerimonia degli Oscar.

fonte: stylight

About Redazione Film4Life 5538 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook