Willem Dafoe: “Pasolini mi ha insegnato il coraggio”

INTERVISTA A WILLEM DAFOE, L’IMPERFETTO PASOLINI DI ABEL FERRARA

willem-dafoeAlla scorsa Mostra Internazionale del Cinema di Venezia il lungometraggio di Abel Ferrara, Pasolini, ha diviso la critica a metà: la narrazione dell’ultima giornata di vita del letterato e cineasta italiano ha sdegnato molti ma chi ha visto il film, all’unanimità, ha convenuto che Willem Dafoe ha alla perfezione interpretato il ruolo dell’intellettuale più anticonformista d’Italia.

Willem, in che modo si è avvicinato al Pasolini di Abel Ferrara?

Non è stato un avvicinamento convenzionale al personaggio perché non c’era uno scritto da recitare. Ho lavorato con Abel già tre volte, ci conosciamo bene e mi aspettavo di non dover imparare un copione ma di avere la libertà di interpretare un personaggio senza schemi. Il suo Pasolini si basa su un’idea, un desiderio.

Lei interpreta il Pasolini privato: come considera la sua sessualità che nel film è un aspetto molto importante?

Era una parte del suo pensiero e ne ha scritto in modo poetico e personale. Una libertà sessuale che faceva il paio con la libertà intellettuale.

A proposito di pensiero pasoliniano: cosa la attira di più. Qual è l’idea di Pasolini che più l’ha colpita?

L’idea che il comfort raggiunto dalle masse sia una specie di cospirazione, la sua riflessione sul consumismo ed il materialismo, che sono connessi alla sessualità.

E crede che questo pensiero sia ancora attuale?

Lui ha molto scritto e parlato della libertà forzata. E trovo che il suo dire sia stato profetico rispetto a ciò che sta accadendo all’individuo e alla società oggi. È bellissimo il modo in cui ha attaccato quello che reputava sbagliato, usando la sua vita personale così come la poesia, i film o l’attività politica.

Ho letto che lei ha visto molti film di Pasolini, quale suo film ha amato di più?

La passione secondo San Matteo, mi impressionò. La prima volta che lo vidi non conoscevo molto il cinema italiano e ho apprezzato l’uso dei non attori e la semplicità: una strana miscela di devozione e di sacrilegio.

Cosa porterà con sé di questa esperienza?

Il coraggio di un uomo: se guardi i film di Pasolini, leggi le sue poesie, i suoi scritti e i suoi saggi sono una fonte d’ispirazione per essere più coraggiosi. Paolini mi ha spronato a cercare la mia strada e a capire dove sia la falsa libertà, quegli schemi che affievoliscono la mia anima così che possa evitarli

Secondo lei i giovani di oggi possono capire Pasolini?

I giovani di oggi mi paiono poco propensi ad entrare dentro il messaggio di Pasolini, mi paiono più orientati al comfort.

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook