Missing in Italy: The Salvation

THE SALVATION: UN VENDICATIVO RACCONTO DEL SELVAGGIO WEST

The_Salvation_FilmforlifeGENERE: western

DURATA: 92 minuti

VOTO: 3 su 5

1870, l’ex soldato Jon (Mads Mikkelsen), dopo sette anni di duro lavoro in America condiviso con il fratello Peter (Mikael Persbrandt), attende l’arrivo dalla Scandinavia della moglie e il figlio piccolo. Nel selvaggio west però la felictà è un bene prezioso che troppo spesso lascia il suo corso alla tragedia e a farne le spese sarà proprio la famiglia di Jon. L’uomo accecato dal dolore per la perdita dei propri cari, svestirà i panni del “bravo lavoratore” per affrontare a viso aperto chiunque abbia portato il male fin dentro al suo cuore. Si scatenerà così una guerra personale nei confronti del capo banda Delarue (Jeffrey Dean Morgan), che gestisce un manipolo di criminali insieme alla “principessa” Madelaine (Eva Green) ragazza incapace di parlare a causa della lingua portatagli via dagli indiani.

Presentato durante il Festival di Cannes 2014, questo film è stato diretto da Kristian Levring e scritto da quest’ultimo insieme a Anders Thomas Jensen. I due cineasti, già in passato conosciuti per aver sceneggiato altri film danesi famosi all’estero, si divertono a raccontare una storia western che racchiude tutti gli elementi fondamentali del genere, senza scimmiottarne o rovinarne l’essenza.

Il tema della vendetta viene affrontato lungo un prologo teso e ben fatto. Successivamente a questo evento gli autori lasciano crescere questo corrosivo sentimento solo nell’animo del protagonista, senza appesantire lo spettatore con continui ritorni al tragico momento passato. A questo stile narrativo si uniscono i lunghi e freddi silenzi del cinema nordico, capace di sposarsi magistralmente con i vari tributi al western classico seminati lungo tutta la pellicola. Dal sindaco – becchino, fino allo sceriffo – prete tutti sembrano avere qualcosa da nascondere, indice di una purezza cancellata dai tempi duri del periodo storico. Lo stesso Jon passa da cittadino per bene a fuorilegge, cercando giustizia privatamente.

Oltre ad una prova d’eccellenza da parte di Mads Mikkelsen, va sottolineato il lavoro espressionistico fatto da Eva Green, letteralmente in grado di parlare attraverso i suoi magnetici occhi.

The Salvation rimane una pellicola affascinante, meritevole di riuscire a raccontare un’avventura nel selvaggio west con umiltà e rispetto nei confronti di un genere che fatica a riemergere dopo svariati anni di gloria.

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook