Box Office: i film più visti del weekend

UNA NOTTE AL MUSEO 3 GUARDA TUTTI DALL’ALTO DEL BOX OFFICE ITALIANO

 

Non sposate le mie figlie!Box office Italia:

Al primo posto del box office italiano, per la seconda settimana consecutiva, c’è ancora Una notte al museo 3 – Il segreto del faraone, che batte grandi e attese new entry incassando 1,3 milioni di euro. Per quest’ultima avventura, il guardiano notturno Larry (Ben Stiller) e i suoi amici si spostano da New York al British Museum di Londra per scoprire la causa del deterioramento della tavola magica egizia che permette al museo di prendere ogni notte vita. Segue al secondo posto il francese Non sposate le mie figlie! Dopo il grande successo in patria e in Germania, anche il box office italiano premia questa commedia con oltre 1 milione di euro di incassi. La storia vede come protagonisti due genitori che hanno sempre sognato di avere generi cattolici, e le loro quattro figlie che invece sposano un cinese, un musulmano e un ebreo. Quando finalmente l’ultima figlia li accontenta, dovranno fare i conti con un altro pregiudizio: il ragazzo è di colore.

Al terzo posto si classifica Jupiter – Il destino dell’universo. Debutto piuttosto fiacco per l’ultimo film dei Wachowski se calcoliamo che il box office ha registrato appena 960mila euro per questo film distribuito in 450 sale. I Wachowski portano sul grande schermo Mila Kunis nei panni di Jupiter, figlia di immigrati russi negli Usa che pulisce bagni per vivere, e Channing Tatum nel ruolo del guerriero interplanetario Caine, che giunge sulla Terra per strapparla al sua vita e condurla al suo vero destino.

Al quarto posto, in calo di due posizioni, si classifica Italiano medio, primo lungometraggio del fenomeno che ha conquistato intere generazioni in tv e sul web Maccio Capatonda (Marcello Macchia). Se vi state chiedendo cosa potrebbe fare l’uomo se usasse soltanto il 2% del suo cervello, questo film è la risposta. Segue l’attesissimo Birdman, candidato a 9 premi Oscar. L’ultimo gioiello di Alejandro González Iñárritu racconta di Riggan Thomson (un fantastico Michael Keaton), attore in declino conosciuto dal grande pubblico per aver interpretato un supereroe piumato, il cui ego lo porta a cercare il riscatto e la fama puntando tutto su Broadway. Scende in sesta posizione il film diretto da Angelina Jolie Unbroken, la storia del campione olimpionico Louis Zamperini e delle sue sventure durante la Seconda Guerra Mondiale.

In settima e ottava posizione del box office si piazzano due nuove uscite: il film d’animazione Mune – Il guardiano della luna e la commedia italiana Non c’è 2 senza te. Chiudono il box office italiano sue film noti da settimane alle sale cinematografiche, e ora in calo. Sono il candidato all’Oscar La teoria del tutto, il biopic sulla vita di Stephen Hawking, e Il nome del figlio, la commedia di Francesca Archibugi ispirata all’opera teatrale francese Le prènom.

 

Box office Usa:

Questa settimana a trionfare con 56 milioni di dollari al box office statunitense è SpongeBob, che approda al cinema con SpongeBob – Fuori dall’acqua. Ma il cecchino non è lontano, e infatti ecco che in seconda posizione, ancora sul podio, c’è proprio Clint Eastwood col suo American Sniper, che continua imperterrito ad attirare pubblico e incassare milioni. Al terzo e quarto posto debuttano due kolossal: Jupiter – Il destino dell’universo dei Wachowski e Il settimo figlio di Sergej Bodrov. Infine chiude il box office Usa la storia dell’orsetto che sbarca a Londra, Paddington.

 

About Eleonora Materazzo 551 Articoli
"Suonala ancora, Sam"