Shadowrunners: la webserie indie sulla Crisi


SHADOWRUNNERS: PARTE OGGI LA DISTRIBUZIONE ONLINE CON LA 1° PUNTATA

shadowunnersI registi del progetto sono Giovanni Ficetola e Matteo Fontana, già brillanti autori del lungometraggio Lupo della Notte (2011), positivamente accolto in numerosi festival internazionali. Ci son voluti tre anni per realizzare il loro lavoro successivo, ma finalmente da oggi, più precisamente per le ore 16.30, la serie sarà diffusa direttamente sul suo canale Youtube ufficiale, con la messa in rete del primo episodio. Ogni settimana poi, per le prossime sette, una puntata sarà di volta in volta rilasciata, tenendoci col fiato sospeso, come la prassi del genere giustamente vuole.

Gli Shadowrunners del titolo sono i membri di una gang di strada del milanese, ma non sono gli unici protagonisti della storia poiché, oltre ai personaggi che arricchiscono naturalmente la pura “finzione”, siamo in fondo anche un po’ tutti noi. Come il trailer puntualmente recita, infatti, il serial è “basato su fatti realmente accaduti”, e perciò, partendo dal basso di una vicenda comunque cruda, vera e di forte impatto, le gesta della gang non sono altro che il pretesto per raccontare la Crisi, da un’ottica del tutto nuova. In particolare, lo sguardo dei due filmaker si soffermerà sulle violente manifestazioni sociali che hanno colpito paesi come la Grecia, con le rivolte di Atene, la Spagna, con i cosiddetti “indignados”, fino ai riot londinesi e alle ultime rivoluzioni del Maghreb. E lo fanno con un brusco, quanto decisamente interessante, cambio di registro tecnico e narrativo, alternandosi quindi tra l’action/noir della trama principale alla docu fiction dello sfondo di riferimento.

Girato nella periferia di Milano, il cast è formato dagli attori Davide Fumagalli, Daniele Balconi, Ilario Carvelli, Jacopo Brognoli e Marta Ferradini, almeno per quanto riguarda i suoi protagonisti. Da rilevare, infatti, la presenza di vari e preparati stuntmen, che può far intuire quanto la componente d’“azione” possa esser stata curata nei minimi dettagli. Per le coreografie dei combattimenti, infatti, ci si è rivolti allo stuntman professionista Daniele Balconi e al suo gruppo Flying Without Fear.

Quello dell’action/noir è un genere che se nel cinema nazionale scarseggia, nelle produzioni indipendenti nostrane, invece, sembra abbondare in maniera sempre maggiore. A giudicare dal trailer, ciò che colpisce è l’ottima fattura della tecnica della messa in scena, a conferma di ciò che ormai diciamo da tempo, ovvero di come in certi lavori, dai budget notevolmente ridotti ma realizzati da operatori sorprendentemente capaci, il risultato finale non sia, paradossalmente, così lontano da quelle più rinomate e più accreditate distribuite nelle nostre sale. Chissà se l’uso di mezzi di diffusione di massa, come nel caso di Shadowrunners, non possa fare da stimolo per una futura e più variegata offerta di generi nei nostri cinema.

About Gianvito Di Muro 274 Articoli
"Tutti i bambini crescono, tranne uno".