L’Italia controcorrente: Hybris


HYBRIS, L’HORROR CON RICHELMY E I FILM DI GENERE VOLTANO PAGINA

hybris scenePuò un genere salvare un paese? Detta così sembra esagerata ovviamente e probabilmente lo è, ma è da parecchio tempo che Film 4 Life sostiene la campagna pro cambiamento radicale. In questo caso puntando sul rinnovamento culturale applicato alla scrittura del cinema: più spazio ai film di genere, più spazio alla creatività produttiva.

Pellicole differenti per stile e intenzioni, come l’horror di cui vogliamo parlare oggi, ovvero Hybris, per la regia del ventunenne Giuseppe Francesco Maione. Il film uscirà nelle sale il 28 maggio distribuito da Flavia Entertainment. Il film è un supernatural-thriller realizzato da una troupe e da un cast di giovanissimi interpeti tra cui spicca il venticinquenne Lorenzo Richelmy, promettente Marco Polo per la serie TV americana Netflix. Accanto a lui Guglielmo Scilla, meglio conosciuto in rete come Willwoosh, al cui fianco troviamo Tommaso Arnaldi, volto già noto del piccolo schermo e la youtuber Claudia Genolini.

Nel film, quattro ragazzi, per rispettare le ultime volontà di un loro caro amico si scoprono legati da un oscuro passato e si ritrovano a trascorrere una notte in una vecchia casa abbandonata. La scomparsa improvvisa di porte e finestre li costringerà ad affrontare i rancori accumulati nel corso degli anni, dando vita a un gioco al massacro che costerà loro molto più di una semplice notte insonne…

“L’idea – dice il regista – nasce da due esigenze: da una parte, la necessità di girare un film di genere, prendendo in prestito ingredienti tipici del cinema horror d’oltreoceano unendoli a quelle che sono alcune delle peculiarità del cinema italiano, ovvero l’analisi del dramma e le relazioni tra i personaggi. Dall’altra, la voglia di girare un film fruibile ai più”.

La vera grande sfida di Hybris è stata la produzione che ha puntato su troupe e cast under 30. Tra i giovani talenti anche il direttore della fotografia Matteo Bruno, alias Cane Secco, giovane videomaker e tra i fenomeni italiani di youtube dove i suoi video sono seguiti da migliaia di fan. La pellicola è prodotta da Mirelatives Pictures nascente casa di produzione fondata da Tommaso Arnaldi che è anche sceneggiatore del film. Possiamo dire tranquillamente che, al di là della riuscita o meno del prodotto, era ora finalmente!!

About Il maleducato 108 Articoli
La nostra rubrica di satira, il modo migliore per essere sempre "irriverenti"