Nastri d’argento 2015: i candidati


IL 27 GIUGNO LA CONSEGNA DEI NASTRI D’ARGENTO, IL 3 LUGLIO SU RAI 1

LAURA MORANTEDopo la tripla candidatura italiana a Cannes, Matteo Garrone, Nanni Moretti e Paolo Sorrentino, si sfidano anche in Italia. Tutti e tre, infatti, sono candidati come Regista del miglior film ai Nastri d’argento 2015, il premio dei giornalisti cinematografici italiani. Accanto a loro Saverio Costanzo con Hungry Hearts e Francesco Munzi con Anime nere, già in concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. L’appuntamento per la consegna dei premi è fissato per sabato 27 Giugno prossimo al Teatro Antico di Taormina (in onda in differita su Raiuno in seconda serata il 3 Luglio, grazie a Rai Italia, in tutto il mondo e per la prima volta anche su Rai Movie).  

A decidere i vincitori sarà il voto dei giornalisti cinematografici iscritti al SNGCI, e le  candidature entreranno in votazione dal 1° al 15 Giugno. Tra i titoli presi in considerazione sono ben 43 le opere prime uscite in sala e addirittura 46 le commedie, più alcuni film internazionali, con presenze italiane nel cast artistico o tecnico.

Per quanto riguarda le candidature, Munzi e Sorrentino sono ex aequo con 7 ciascuno, seguiti dai film di Costanzo e Garrone che ne hanno 6, e Moretti e Il nome del figlio di Francesca Archibugi. Inoltre, Il racconto dei racconti, proprio come Youth, rimane escluso dalle candidature del cast per i nomi stranieri che hanno collaborato alle riprese.

Con 5 nomination troviamo Latin lover di Cristina Comencini in corsa per la “migliore commedia” insieme a Fino a qui tutto bene di Roan Johnson, Il nome del figlio di Francesca Archibugi, Italiano medio di Maccio Capatonda e Noi e la Giulia di Edoardo Leo. Se Dio vuole di Edoardo Falcone è la commedia in corsa fra le opere prime, accanto a Senza nessuna pietà di Michele Alhaique, Vergine giurata di Laura Bispuri,  Short skin di Duccio Chiarini e N-capace di Eleonora Danco.

I produttori in corsa sono Musini (Anime nere, con Elisabetta Olmi Torneranno i prati, e con Elda Ferri l’opera prima Last summer), Procacci e Moretti per Mia madreGianani Mieli per Hungry Hearts e Se Dio vuole, Cima Giuliano con Carlotta Calori per Il ragazzo invisibile e Youth – La giovinezza e i Lucisano per due commedie di successo e di qualità, ovvero Noi e la Giulia e Scusate se esisto!

I protagonisti candidati sono Alessandro Gassmann (Il nome del figlio e I nostri ragazzi), Pierfrancesco Favino (Senza nessuna pietà), Fabrizio Ferracane, Marco Leonardi, Peppino Mazzotta insieme per Anime nereRiccardo Scamarcio (Nessuno si salva da solo) e Luca Zingaretti (Perez). Nella stessa categoria al femminile, invece, sono in gara Ambra Angiolini (La scelta), Margherita Buy (Mia madre), Paola Cortellesi (Scusate se esisto!), Alba Rohrwacher (Vergine giurata, Hungry Hearts), Jasmine Trinca (Nessuno si salva da solo).

Nella “cinquina” delle non protagoniste: Barbora Bobulova (I nostri ragazzi, Anime nere)Valeria Bruni Tedeschi (Latin lover),Giovanna Ralli (Un ragazzo d’oro), Micaela Ramazzotti (Il nome del figlio), Carla Signoris (Le leggi del desiderio). Infine gli attori non protagonisti: Claudio Amendola (Noi e la Giulia), Stefano Fresi (Ogni maledetto Natale, La prima volta di mia figlia), Adriano Giannini (Senza nessuna pietà, La foresta di ghiaccio), Luigi Lo Cascio (I nostri ragazzi) e Francesco Scianna (Latin lover).

“Il giovane favoloso” Nastro dell’anno 2015: il film di Mario Martone con Elio Germano è il “Nastro dell’anno” 2015 per il quale i giornalisti cinematografici premiano a Roma il produttore Carlo Degli Esposti (Palomar), e avranno sul palcoscenico di Taormina, insieme, Martone e Germano. 

Tra i Premi speciali di quest’edizione, il Nastro alla carriera  va a Ninetto Davoli. Il riconoscimento speciale va ad Adriana Asti, grande ‘non protagonista’ teatrale, tra l’altro, nell’anno del restauro viscontiano di Rocco e i suoi fratelli. Una segnalazione speciale va anche a Giulia Lazzarini, altra grande interprete del teatro ‘prestata’ quest’anno al cinema per il film di Nanni Moretti.

Il “Biraghi” per i giovani: Come ogni anno verrà consegnato il “Guglielmo Biraghi” destinato alle rivelazioni di questa stagione. A Silvia D’Amico per Fino a qui tutto bene e al piccolo Niccolò Calvagna, star quest’anno di Un Natale stupefacente con “gli zii” Lillo e Greg. Le due ‘rivelazioni’ al femminile che avranno il Premio al teatro Antico sono Greta Scarano (Senza nessuna pietà) e Simona Tabasco (Perez). Tra i Biraghi, il Premio speciale già annunciato alla passione e all’iniziativa di Valerio Carocci e dei ragazzi del Cinema America Occupato: un’avventura che ha conquistato molti spettatori romani e continua ora con una lunga rassegna estiva autogestita.

Il Premio Manfredi e gli altri riconoscimenti speciali a Taormina: Altri riconoscimenti speciali saranno assegnati come sempre, anche quest’anno, in occasione della serata finale di Taormina. Il SNGCI è lieto di condividere in particolare con Erminia e tutta la famiglia Manfredi il Premio Manfredi 2015 dedicato al grande Nino.

About Eleonora Materazzo 552 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"