Cibo di carta per Expo 2015


SE AL CINEMA SI PARLA DI CIBO, ALLORA ANCHE IL CINEMA VA ALL’EXPO

La mortadellaNon finiscono le iniziative di Expo che coinvolgono anche il cinema. Dopo quelle di cui abbiamo già parlato, un’altra dalla spiccata originalità è stata inaugurata pochi giorni fa. Cibo di carta rimarrà aperta al pubblico fino al prossimo settembre, prodotta dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese e allestita nei propri spazi espositivi in Corso Magenta.

Come naturale, essendo un evento nato in occasione di Expo, il tema principale della mostra è il cibo, mostrato attraverso i secoli nella sua evoluzione grazie alla raccolta di oltre 500 pezzi, molti dei quali inediti, che hanno contribuito a rappresentarlo nella nostra quotidianità. Tra questi pubblicità, etichette, figurine, gadget, menu, riviste, libri, ma anche a documenti di trasporto, bandi, carte intestate o scatole e, infine, manifesti di cinema.

Due delle quattro sezioni allestite parlano del piccolo e grande schermo: la terza è costituita da materiali come gadget, libri, giochi, nati dalla messa in onda di Carosello; la quarta è infine dedicata alla settimana arte italiana, dalla Seconda guerra mondiale al 2000, non solo costituita da manifesti, ma anche locandine e fotobuste sorprendenti per l’originalità delle citazioni culinario-cinefile.

Quali sono i film in mostra? Tutti quelli che hanno fatto la storia del cinema italiano che hanno a che fare con il cibo. Immancabile Un americano a Roma, con Alberto Sordi provocato da un piatto di maccheroni, oppure La mortadella, film diretto da Mario Monicelli con Sophia Loren nel ruolo di una operaia in un’azienda di salumi che, arrivata negli Stati Uniti, è costretta a restare in aeroporto per non separsi dalla mortadella che i colleghi le hanno regalato.

E ancora Lino Banfi e Barbara Bouchet in Spaghetti a mezzanotte di Sergio Martino, Mi permette, babbo con Alberto Sordi, un giovane mantenuto dal suocero Aldo Fabrizi di professione macellaio, L’anatra all’arancia, piatto portato in scena nel film con Ugo Tognazzi e Barbara VittiQuesti fantasmi, con la ricetta del perfetto caffè napoletano, e molti molti altri.

About Eleonora Materazzo 551 Articoli
"Suonala ancora, Sam"