Lola corre: Il Tedesco Postmuro e moderno

LA CONCITATA E ADRENALINICA CORSA DI LOLA HA PIU’ STORIE,  STARA’ A VOI SCEGLIERE QUELLA GIUSTA

c70a95d92eb2cad186cd2847ff0267c9

Si lancia nella rampa di scale cartoonata, la rossa innamorata e preoccupata. Scale infinite che sembra non portino da nessuna parte e quando incontrerà un ostacolo tutto si concentrerà in quell’attimo. Quel gesto sarà l’inizio e la fine di tutto. Un solo gesto decreterà il destino di Lola e del suo amato.

Il telefono rosso squilla e dall’altra parte della cornetta Manni urla il suo grido d’aiuto alla sua rossa Lola. E’ nei guai e avrà bisogno di 100 mila marchi nel giro di 20 minuti. Altrimenti non ci sarà più vita per lui, e mai più possibilità di fare un’altra chiamata. Essendo il malavitoso e violento Ronnie padrone di quei soldi. E a quanto pare anche privo di comprensione.

Con il suo urlo straziante e vigoroso Lola manda in mille frammenti gli oggetti attorno a se e vuole far mantenere la calma al suo amato. Gli promette il suo aiuto, si fa promettere di aspettarlo lì in quel punto esatto e comincia la sua incotrollata corsa verso la salvezza.

La domanda adesso è: Ce la farà Lola ?

La risposta di Tom ha più sfumature e finali possibili.

 

Lola Rennt- Lola Corre fa parte di una filmografia innovativa nata in Germania dopo la caduta del muro. Lo stile dal forte sound, il ritmo veloce e ironico richiama la regia del poco più vecchio Trainspotting. Il pensiero va all’opera di Danny Boyle anche per quei suoi protagonisti borderline,  un pò ai limiti della società. Costretti a fare sporchi affari  per sopravvivere e a correre insanamente più di una volta per rimediare a leggere distrazioni che posssono far precipitare la migliore delle situazioni.

La struttura del film è una triade di eventi con la stessa matrice. Tre possibili esiti della stessa corsa. Una triade che riflette e gioca sulla duttilità della realtà con un’adrenalinica regia che rapisce lo spettatore e che incuriosisce maledettamente.

Il regista Tom Tykwer (Profumo- Storia di un assassino e Cloud Altlas) si dimostra decisamente indeciso sul destino di Lola. O meglio preferisce mostrare tutte le sue IN-decisioni narrative e porle come possibili esiti. Più indecisioni che portano alla costruzione di un unico finale per Lola e il suo Manni, l’unico giusto.

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook