A Christmas Carol, l’animazione di Natale

A CHRISTMAS CAROL: DUE ADATTAMENTI IMPERDIBILI!

CHRISTMAS CAROLQuale film d’animazione vedere a Natale? Quest’anno, per queste festività, il nostro consiglio è quello di rispolverare una storia sempre attuale, un romanzo breve scritto nel 1843 da cui sono stati tratti numerosi adattamenti cinematografici e televisivi, d’animazione e non. A Christmas Carol di Charles Dickens è ormai universalmente riconosciuta come una delle storie natalizie più commoventi mai scritte, che affronta tematiche importanti come quella del lavoro minorile o della povertà che affliggeva Londra (e non solo) a metà del 1800.

Il protagonista è il vecchio e avaro Ebenezer Scrooge, uomo che pensa solo al denaro e al lavoro e che reputa le festività una perdita di tempo, imponendo questo suo pensiero anche al suo impiegato Bob Cratchit, costretto a lavorare anche il giorno della Vigilia di Natale. Proprio quella notte Scrooge è costretto ad affrontare tutta la sua vita, passata, presente e futura, e a ripensare alle sue azioni, soprattutto cattive, per riscattarsi dal male inflitto agli altri e a sé stesso e ritrovare la pace.

In tanti hanno attinto a quest’avventura natalizia per adattarvi la propria versione, perfino Barbie e i Looney Toones, ma ecco quelli che vi proponiamo di vedere.

Il primo è Canto di Natale di Topolino, ossia il romanzo di Dickens rivisitato non nella storia quanto nei personaggi, che infatti sono ripresi da diversi lavori Disney. E allora ecco che il perfido Scrooge è interpretato da Zio Paperone, Pippo è il suo defunto socio in affari, Paperino naturalmente suo nipote, mentre Topolino veste i panni dell’umile e onesto impiegato alle sue dipendenze. Non mancano gli spiriti del Natale Passato (il Grillo Parlante), Presente (Willie il Gigante) e Futuro, quest’ultimo col volto di Pietro Gambadilegno. Questo cortometraggio di neanche 30 minuti non si lascia sfuggire il senso profondo di una storia di peccati e redenzione, e nel 1984 fu anche candidato come Miglior cortometraggio d’animazione agli Oscar.

Jim Carrey A Christmas CarolPiù recente invece è A Christmas Carol, diretto da Robert Zemeckis nel 2009. Prodotto dalla Walt Disney, il film è stato realizzato in 3D secondo la tecnica della performance capture. A interpretare l’avaro Scrooge e allo stesso tempo anche i tre Spiriti del Natale c’è Jim Carrey (che torna in un film natalizio dopo essere stato Il Grinch) poi convertito in un personaggio animato come gli altri suoi colleghi Colin Firth, Gary Oldman, Bob Hoskins, Robin Wright Penn. Ciò che piace di questo adattamento è che, nonostante l’avanguardia tecnologia utilizzata nella sua realizzazione, il film rimane assolutamente fedele al testo, proprio a ribadirne l’attualità: perché anche oggi di Scrooge ce ne sono, eccome.

About Eleonora Materazzo 550 Articoli
"Suonala ancora, Sam"