Storie pazzesche e le patate fritte all’argentina

 

SNACK SI GIRA VA ALLA SCOPERTA DEL LATO PIÙ SELVAGGIO CHE C’È IN NOI

STORIE PAZZESCHELa vita è fatta di casualità, destini che s’incrociano, attimi che ne cambiano il corso, incontri che non sono previsti, decisioni che alterano equilibri. Nelle nostre città, nelle nostre case, nelle nostre macchine e nei nostri lavori ci scordiamo a volte del nostro istinto più interno e represso, quello selvaggio che ci spinge alla sopravvivenza, quello che ci ricorda che siamo animali.

Cosa fareste se foste più volte e ingiustamente multati, costretti a pagare senza che nessuno vi ascolti? Cosa potrebbe accadere se con una ruota a terra foste costretti a fermarvi in mezzo al niente e un teppista di strada decide di infastidiarvi fino all’umiliazione? Di cosa sareste capaci per tirare fuori da un terribile guaio vostro figlio? A cosa vi spingerebbe la gelosia e la vendetta?

Storie pazzesche (Relatos selvajes) è un film che analizza con uno stile tragi-comico il lato selvaggio di ognuno di noi attraverso sei vicende incredibili, che partono da situazioni di vita normale, ma che di normale infine hanno ben poco.

Il film, diviso in 6 atti (Pasternak, I Ratti, Il più forte, Bombetta, La proposta e Finchè morte non ci separi), racconta le storie pazzesche di persone comuni, alle prese con ingiustizie, casualità, decisioni affrettate, incontrollabili flussi di sangue al cervello che spingono ad azioni impulsive. Sei storie che parlano della sottile linea che divide l’amore con l’odio, la vita con la morte, la razionalità con la pazzia, la calma con la rabbia, storie che parlano del negato piacere di perdere il controllo.

Film argentino del 2014, diretto da Damiàn Szifròn e prodotto da Pedro e Augustin Almodovar, Storie pazzesche viene accolto in maniera positiva dalla critica internazionale, vincendo premi cinematografici di grande rilievo e aggiudicandosi una nomination agli Oscar come miglior film straniero.

Le squisite interpretazioni dei suoi attori protagonisti (dove ci tengo a nominare quella di Ricardo Darìn, Leonardo Sbaraglia ed Erica Rivas) danno infine quel tocco unico che rende questo film un piccolo gioiello del cinema argentino, vi intratterrà dall’inizio alla fine, vi stupirà, vi lascerà increduli e tristemente divertiti.

Non ho potuto fare a meno di notare una ricetta tipica argentina che diventa la protagonista della storia “I Ratti” (Las ratas). Un usuario si ferma in un piccolo ristorante lungo la strada e viene riconosciuto dalla cameriera, cui padre, proprio a causa di quell’uomo, si era tolto la vita incapace di pagare i debiti accumulati.

La cameriera turbata da tale presenza e infastidita dalla tanta maleducazione nei suoi modi, si sfoga commossa con la cuoca che senza muovere un ciglio propone di aggiungere del veleno per topi nel piatto che l’uomo aveva ordinato: Papas a Caballo.

Las papas a caballo ( Patate a cavallo) sono un piatto tipicamente argentino che nasce nel quartiere Chacarita di Buenos Aires. Il piatto è molto semplice in quanto si tratta di uova fritte ricoperte da croccanti patate fritte. Un contorno ideale per un piatto di carne e una facile ricetta per chi non è un cuoco esperto… si consiglia di non avvelenarle!

 

SNACK SI GIRAIngredienti:

6 uova

gr. 500 di patate,

olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Procedimento:

Tagliate a bastoncini le patate, lasciatele per una decina di minuti in acqua e sale, scolatele, asciugatele con una salvietta e friggetele in padella in olio abbondante. Appena saranno dorate, togliete il sovrappiù di olio e versate in padella le uova.

Una volta cotte servire le uova incima alle patate croccanti.

Il piatto può essere un accompagnamento perfetto per carni o possono essere aggiunti gustosi dettagli come del prosciutto crudo e salse.

About Redazione Film4Life 5529 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook