Arancia Meccanica: la mostra a Bologna

UNA MOSTRA CON LE FOTO DI UNO DEI CAPOLAVORI DI STANLEY KUBRICK, ARANCIA MECCANICA

STANLEY KUBRICK - ARANCIA MECCANICADmitri Kasterine è un nome che ai più dirà poco e niente, ma attraverso la sua lente sono passate alcune delle più famose scene e immagini della storia del cinema. Basti pensare che proprio Kasterine è stato il fotografo su alcuni set dei film di Stanley Kubrick.

Il loro sodalizio lavorativo inizia con le riprese di Dottor Stranamore: Kastarine, avendo sentito parlare di Kubrick dal suo editore, chiese di poter scrivere su di lui un articolo, e dopo il loro incontro il risultato fu che da quel set non andò più via. Dopo si ritrovarono ancora per 2001: odissea nello spazio e Arancia Meccanica.

Proprio quest’ultimo film è il soggetto della mostra che sarà inaugurata a Bologna, presso la galleria ONO arte contemporanea (Via Santa Margherita, 10), per celebrare i 45 anni dalla sua uscita. L’inaugurazione di Stanley Kubrick – Arancia meccanica si terrà sabato 19 marzo, dalle ore 18.30, e la mostra rimarrà aperta fino al 7 maggio 2016. Un percorso espositivo composto da 17 foto di diversi formati accompagnerà lo spettatore in un viaggio rappresentativo di alcuni dei momenti più significativi della pellicola, come anche mostrerà alcuni ritratti del regista sul set.

Le immagini che Kasterine ha scattato per Arancia Meccanica riescono ad esprimere tutta la brutalità e la durezza di cui il film è attraversato, tra stupri, abusi di droghe e maltrattamenti fisici dettati dalla noia di una generazione apatica e senza stimoli; una violenza che causò a Kubrick non pochi problemi. Nonostante il film puntasse a denunciare una società di giovani attraversata dalla violenza, e non ad esaltarla, oltre al divieto ad un pubblico di minori, in Gran Bretagna fu necessario ritirare la pellicola dalle sale e in molti Paesi fu censurato o ci fu un forte ritardo nella messa in onda in chiaro, come proprio in Italia.

Nonostante ciò, che all’epoca divise fortemente la critica, oggi Arancia Meccanica viene osannato come uno dei capolavori della storia del cinema, non solo per il suo messaggio e per la direzione di Kubrick, ma anche per l’uso delle musiche classiche di Rossini e Beethoven o del brano Singin’ in the rain che danno il ritmo alle violenze, per le scenografie pop, per i costumi “futuristici” e fortemente simbolici.

 

About Eleonora Materazzo 551 Articoli
"Suonala ancora, Sam"