Il Qatar sbarca ad Hollywood

LA STORICA MIRAMAX ACQUISTATA DAI SOLDI DEGLI EMIRI

qatarNew York – In tempi di economie interconnesse e mercati globali, la legge dei petrol dollari inizia a fare sentire il suo peso anche nell’industria cinematografica. Anzi l’Industria Cinematografica per eccellenza: quella di Hollywood.

La celebre casa di produzione Miramax, con all’attivo titolo quali tra gli altri Pulp Fiction e Shakespeare in love è stata acquistata dal potente BeIN Media Group. A lasciare la guida della Miramax e ha vendere il gruppo al fondo di investimento del Qatar è l’americano Tom Barrack, imprenditore che, ironia della sorte, fu tra i primi negli anni 90′ a vendere molte proprietà della Costa Smeralda agli Emiri del Golfo.

Barrack, con il suo fondo di investimento USA Colony Capital, era tra i principali azionisti della Miramax, insieme anche con il Qatar  Investement Authority, braccio finanziario dell’emirato.
In pratica, il Qatar possedeva di fatto già una quota minoritaria della Miramax e ora, con un’altra etichetta, l’ha rilevata tutta.

Un’avanzata lenta e continua quella del Qatar, iniziata in maniera profonda nella metropoli di Londra con l’acquisto dei grandi magazzini Harrods e del  grattacielo Shard, disegnato da Renzo Piano, la torre più alta d’Europa. Ora il Qatar dirige parte dei suoi investimenti oltreoceano e si “compra” anche un pezzo di Hollywood. Il piccolo e ricchissimo emirato del Golfo Persico, forte del valore generato dai redditizi giacimenti di petrolio e gas, guarda al futuro e getta le basi per una diversificazione degli investimenti.

Non è stata resa nota la cifra ufficiale per cui la Miramax, casa di produzione del film premio Oscar Il Paziente Inglese è stata venduta al gruppo BeIN Media Group, leader del settore audiovisivo. La Miramax nacque come  studio indipendente nel 1979, fondata dai fratelli Harvey e Bob Weinstein. In seguito venne poi acquistata dal colosso Walt Disney nel 1993 per 60 milioni di dollari dopo una serie di film innovativi e di successo.  Nel 2010, la svolta che porta il brand in mano a diversi investitori, con la maggioranza delle quote in mano a Colony. Il gruppo è ormai consolidato ed una realtà affermata di Hollywood tanto che servono oltre 660 milioni di dollari a Barrack e soci per acquistarlo.

Gli archivi della Miramax includono più di 700 film, comprese pellicole pluripremiate quali “Non è un paese per vecchi”. Fra i suoi nuovi progetti, la casa di produzione ha un nuovo film sulla saga di “Bridget Jones” e uno basato sul primo incontro tra Barack e Michelle Obama. Una società in piena salute e con un futuro ricco di progetti interessanti, ancor di più dopo il recente accordo di Distribuzione firmato con un altro colosso della tv, Netflix.

Welcome to Hollywood Qatar!

 

About Francesco Buosi 379 Articoli
Onnivoro cinematografico e televisivo, imdb come vangelo e la regia come alta aspirazione.
Contact: Facebook