Vita e Virginia: al cinema la storia d’amore tra le due scrittrici inglesi

SARÀ DIRETTO DA CHANYA BUTTON IL FILM CHE RACCONTERÀ L’AMORE CHE HA UNITO PER OLTRE DIECI ANNI VIRGINIA WOOLF E VITA SACKVILLE-WEST

Virginia Woolf Nicole Kidman“Mi piacciono le donne. Mi piace il loro anticonvenzionalismo. Mi piace la loro completezza”- ha scritto Virginia Woolf, scrittrice inglese de La signora Dalloway, Al faro e Le onde, solo per citare alcune delle sue opere.

Della vita di Virginia Woolf, del suo lavoro e della sua anima fragile, si è scritto e raccontato molto: al cinema ad esempio, un grande successo fu registrato da The Hours per cui Nicole Kidman vinse tra l’altro l’Oscar, ispirato al romanzo Mrs Dalloway. Spesso, soprattutto nelle narrazioni cinematografiche è stato però tralasciato un aspetto importante della sua personalità che ha avuto una notevole influenza in molte delle sue opere: il suo essere bisessuale e il suo amore sconfinato per il mondo femminile, sfociato diverse volte in relazioni amorose.

Sarà dedicato proprio alla storia d’amore e amicizia tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West, il film diretto da Chanya Button, Vita e Virginia, presto sul grande schermo. La relazione fra due delle più importanti esponenti della letteratura inglese cominciò nel 1922 e proseguì per una decina d’anni, nonostante entrambe fossero sposate con degli uomini.

A raccontare in modo indiretto alcuni aspetti della sua vita amorosa con Vita Sackville-West, fu la stessaChanya Button Virginia Woolf in Orlando (1928), uno dei suoi romanzi più famosi e apprezzati, in cui numerosi erano i riferimenti biografici a Vita, come ad esempio la caratteristica del personaggio del romanzo di presentarsi agli eventi mondani in abiti maschili, abitudine che caratterizzava la stessa Vita.

Definito dal figlio della Sackville come “la più lunga lettera d’amore della storia”, Orlando rappresenta uno dei primi romanzi dedicato alle questioni di genere ed è stato portato al cinema nel 1992, da Sally Potter che affidò il ruolo di Orlando a Tilda Swinton.

Il lungometraggio Vita e Virginia, la cui sceneggiatura è stata scritta nel 2000 dall’attrice Eileen Atkins,
sarà l’occasione per conoscere altri aspetti della vita e della personalità della scrittrice inglese, spesso tralasciati ma di fondamentale importanza per comprendere a pieno le sue opere.

Quello che ci proporrà la regista Chanya Button sarà un punto di vista diverso, attraverso cui raccontare il carattere multisfaccettato della scrittrice e restituire aspetti della vita amorosa della Woolf noti ma spesso tenuti da parte.

About Krizia Ricupero 191 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".