Carlito’s Way, capolavoro di De Palma

NEL 1993 ESCE UNO DEI TANTI FILM CULTO DI BRIAN DE PALMA: CARLITO’S WAY, CON UN IMMENSO AL PACINO

carlito'sAnno: 1993
Regia: Brian De Palma
Genere: Gangster / Thriller
Durata: 144 min.

New York, 1975.

Carlito Brigante (Al Pacino), dopo 5 anni passati in carcere, finalmente riesce ad uscire ed a tornare alla sua vita, ma non è più lo stesso.

Non è più lo stesso Carlito Brigante che era entrato con alle spalle una fedina penale fatta di omicidi, estorsioni, percosse e spaccio di droga. Ora Carlito vuole rimanere pulito, guadagnare onestamente e una volta raggiunta la somma di denaro prefissata, volare fino ai Caraibi, dove intende aprirsi un Autonoleggio e vivere finalmente in pace, lontano dalla “strada” e dal vortice di morte e dolore che lo aveva sempre accompagnato fin da ragazzo, facendolo finire in carcere con una pena iniziale di 30 anni.

Il titolo del film, Carlito’s Way non dovrebbe essere inteso come “La Via di Carlito” ma come “Alla Maniera di Carlito”, si, perché il protagonista del lungometraggio diretto da Brian De Palma ed ispirato dai romanzi del giudice e scrittore Edwin Torres vive alla sua maniera e gioca secondo le sue regole. Regole che non sempre sono condivise da tutte le persone che gli ruotano attorno, come nel caso di Benny Blanco, giovane spacciatore del Bronx che non vedrà di buon occhio il ritorno di Carlito sulla scena dei Club di New York.

carlLa seconda cosa che sta a cuore a Carlito oltre il suo intento di trasferirsi nelle isole Caraibiche è la sua ex fidanzata, Gail, che lasciò poco prima di essere messo in prigione ma che ancora ama come prima, sentimento corrisposto anche dalla ragazza. Il film si basa sul secondo romanzo di Edwin Torres basato sulle avventure di Carlito: After Hours. La regia è stata affidata a Brian De Palma, che aveva già collaborato con Al Pacino 10 anni prima per il film Scarface.

Purtroppo non vinse nessun premio Oscar se non 2 nomination come miglior attore non protagonista ai Golden Globe per Sean Penn (che nel film ricopre il ruolo di David Kleinfeld, amico e avvocato di Carlito, ndr) e Penelope Ann Miller (Gail) e un Nastro d’Argento al Miglior Doppiaggio Maschile a Giancarlo Giannini per aver prestato la voce ad Al Pacino nel ruol di Carlito.

Carlito’s Way è un viaggio al cardiopalma nella New York degli anni 70, rivestita da una pellicola di violenza e criminalità, con un protagonista soffocato da questa nube tossica, intento con tutte le sue forze ad evadere da quello che un tempo trovava redditizio e divertente, ma che dopo 5 lunghi anni di carcere viene ormai visto come “un brutto passato” e non il “futuro”.

Citando una frase del film:
“Hai sbagliato, Carlito. Hai sbagliato. Ma sono i riflessi di un tempo che tornano a galla. Lo so come vanno queste cose. Benny va ridimensionato, e se non lo faccio la gente dirà: “Carlito non è più quello di una volta, si è rammollito, è diventato un ex duro, il carcere lo ha castrato”. La strada ti tiene d’occhio, ti tiene d’occhio continuamente.”

Carlito’s Way parla di questo, parla della strada che ti tiene d’occhio, sempre.

 

About Redazione Film4Life 5527 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook