In Dubious Battle: dal libro al film

JAMES FRANCO PORTA AL CINEMA IL ROMANZO DI JOHN STEINBECK CON IN DUBIOUS BATTLE, PRODOTTO DA AMBI GROUP

indubiousbattleLa 73° edizione del Festival di Venezia ritroverà uno dei suoi volti noti, l’attore e regista James Franco, che dopo aver presentato The Sound and the Fury due anni fa, stavolta porterà al Lido In Dubious Battle. Il film, adattato da Matt Rager, è tratto dall’omonimo e acclamato romanzo di John Steinbeck scritto nel 1936, che fu tradotto in italiano da Eugenio Montale nel 1940.

Ambientato nei frutteti della California Valley degli anni ’30, la vicenda narrata dalla penna di John Steinbeck segue la storia di due giovani idealisti di “The Party”, che sono afflitti dalle terribili condizioni di lavoro e di organizzazione dei raccoglitori di frutta. Arrivati da fuori città, Mac McLeod (Franco) e Jim Nolan (Nat Wolff) sono guardati con scetticismo e ostilità quando propongono la sindacalizzazione. La maggior parte dei raccoglitori, infatti, vuole soltanto lavorare ed essere pagata, anche se viene sfruttata senza pietà.

Mac e Jim comprendono che il loro successo dipende dal riuscire a convincere l’anziano locale, Al Anderson (Vincent D’Onofrio). L’uomo è un osso duro, ma potrebbero aver buone possibilità dopo che Mac aiuta sua nuora, Lisa (Selena Gomez), quando entra in travaglio. I due attivisti sono circondati da un cast composto da personaggi eclettici con lealtà diverse, fra i quali spicca lo spietato proprietario del frutteto (Robert Duvall), che è determinato a reprimere qualsiasi tentativo di sciopero.

Quando il romanzo fu pubblicato uno dei critici del New York Times lo definì “coraggioso e disperatamente onesto”, lodando l’abilità di Steinbeck nel descrivere le condizioni sociali ed economiche durante gli anni della Grande Depressione. Il film dopo essere presentato a Venezia il prossimo 3 Settembre nella sezione del Cinema nel Giardino verrà mostrato fuori concorso anche al Toronto International Film Festival.

About Valentina Mordini 202 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".