Otranto Film Fund: 15-18 settembre

RITORNA L’OTRANTO FILM FUND CON L’OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL

roccaL’VIII edizione del festival pugliese è in programma dal 15 al 18 settembre e la presidente di giuria di questa edizione sarà l’attrice Stefania Rocca. L’ottava edizione dell’Otranto Film Fund Festival è in programma dal 15 al 18 settembre, in uno dei posti più belli della regione Puglia.

La rassegna, dedicata alle produzioni cinematografiche realizzate con il sostegno dei Film Fund, è organizzata dal Comune di Otranto con la Fondazione Apulia Film Commission, presieduta da Maurizio Sciarra, e l’Istituto di Culture Mediterranee, diretta da Luciano Schito con il riconoscimento della Direzione Generale Cinema del Mibact e UniSalento. Presidente di giuria di questa edizione del festival è l’attrice Stefania Rocca, affiancata da Alessandra Acciai, Angelos Frantzis, Luca Lionello, Giorgio Magliulo, Edoardo Winspeare.

Come ogni anno, il programma ruota intorno alla competizione ufficiale di lungometraggi per l’assegnazione dell’Adriatic Ionian Movie, il Premio UniSalento e il Premio della critica. Quest’anno ci sarà anche la nuova sezione non competitiva, Tracce di cinema- Creatività di formati; durante la seconda serata, proprio in questa sezione, Valentina Pedicini presenterà Era ieri (Italia, 2016), cortometraggio selezionato per SIC@SIC (Short Italian Cinema@Settimana Internazionale della critica), sezione indipendente della 73esima Mostra internazionale del Cinema di Venezia.

otrantofestSi comincia, dunque, il 15 con la serata d’apertura che sarà presentata da Moisè Curia, giovane stella del cinema italiano, interprete della fortunata serie di Rai Uno Braccialetti rossi, ma anche al fianco di Stefania Rocca nel film Abbraccialo per me. La prima giornata sarà dedicata a“Il Mediterraneo”. Nella seconda giornata tornaeràl’appuntamento con le Lezioni di Cinema e si rinnoverà anche l’appuntamento con il Focus dedicato al Cinema nella Regione Adriatico Ionica con l’obiettivo di sostenere, in una prospettiva d’integrazione europea, il consolidamento del sistema produttivo e distributivo comune tra le cinematografie della Regione Adriatico Ionica con un’apertura verso l’area balcanica per rendere più competitivi i territori, valorizzare la progettualità e attrarre nuovi investimenti in un settore strategico per lo sviluppo dell’area.

La serata finale (18 settembre), presentata dall’ attrice Matilde Gioli, oltre alla premiazione, vedrà la proiezione del documentario Otranto – Tra Oriente e Occidente di Claudio Baldini. Un “atlante” della città che mostra come gli uomini di oggi siano il frutto della storia di ieri ma nello stesso tempo la storia la producono e la fanno evolvere. Il festival si chiuderà con “Preghiera in mare”, il Concerto per il Mediterraneo con Raffaele Casarano, Stefano Cenci e Stefania Rocca.

Numerosi i film in concorso che saranno proiettati nel corso dei quattro giorni: Banat. Il Viaggio di Adriano Valerio; Smac di Elias Demetriou; Le Confessioni di Roberto Andò; Krom di Bujar Alimani; Ashes di Stratos Tzitzis; La Pazza Gioia di Paolo Virzì; Non essere cattivo di Claudio Caligari; Sole alto di Dalibor Matanic.

About Krizia Ricupero 191 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".