I migliori film Disney dagli anni 80

ECCO LA CLASSIFICA DEI MIGLIORI FILM D’ANIMAZIONE DISNEY DEGLI ULTIMI 30 ANNI SECONDO I CRITICI, CON I PUNTEGGI RACCOLTI DA ROTTEN TOMATOES

Zootropolis locandinaQuale è, secondo voi, il miglior film Disney nel periodo della sua produzione conosciuto come “rinascimento”, ossia quell’arco temporale che inizia nel 1986, con l’uscita di Basil l’investigatopo (primo film diretto dal duo vincente composto da Ron Clements e John Musker) e arriva fino ad oggi? Ci ha pensato il famoso sito inglese Rotten Tomatoes a rispondere a questa domanda, calcolando matematicamente il film Disney che ha ricevuto il punteggio più alto in base ai voti dei critici professionisti.

Allora, è così che si piazza al primo posto, con il 98% di pareri positivi, uno dei prodotti più recenti della House of Mouse, cioè Zootropolis. Il lungometraggio, uscito nelle nostre sale lo scorso febbraio, racconta di Judy Hopps, una coniglietta di campagna con il sogno di diventare poliziotta. Quando finalmente ci riesce, viene mandata nel commissariato di Zootropolis, enorme metropoli dove fa la conoscenza di Nick Wilde, volpe truffaldina che si fa beffe del suo buon cuore. Nonostante la conseguente antipatia nata tra i due, Judy si troverà ad aver bisogno dell’astuta volpe per risolvere un caso di sparizioni.

Perché Zootropolis è tanto piaciuto alla critica internazionale? Il film diretto da Byron Howard e Rich Moore, è il tipico prodotto disneyano pensato sapientemente per poter interessare indistintamente grandi e piccini. Tanti i temi affrontati dietro cui si celano intenti pedagogici, ma anche numerosi i rimandi ad una cultura che è propria degli adulti, come le citazioni dei polizieschi anni ’80 o situazioni ispirate a Breaking Bad, il tutto meticolosamente amalgamato. Inoltre è davvero divertente, facendo leva su una ricca serie di gag, ha una colonna sonora di altissima qualità e un cura dei dettagli invidiabile, come appare evidente dallo studio della città. La motivazione generale data da Rotten Tomatoes è stata

“Offre un messaggio ragionato e inclusivo con una storia agile e divertente che mantiene alto il livello d’intrattenimento”.

A pari merito, con lo stesso punteggio, troviamo anche Oceania, che sarà nelle sale italiane questo Natale. Seguono Aladdin, datato 1992, un prodotto meritevole per le il cast vocale e la colonna sonora, e La bella e la bestia, del 1991, elogiato come uno dei prodotti più eleganti della Disney, e di cui a breve debutterà un film in live action che ha già vinto il record di visualizzazioni online per il suo trailer.

Nella top ten anche classici come La sirenetta, sempre di Ron Clements e John Musker, Il re leone, quarto e quinto a pari merito con il 92 per cento, ma anche lungometraggi più recenti, come Frozen e Big Hero 6. E si continua così, passando per Bolt – Un eroe a quattro zampe e Tarzan, Mulan e Lilo & Stitch, Hercules, Il gobbo di Notre Dame e molti altri, fino al fondo della classifica.

I peggiori tre film Disney, secondo i critici, sono Oliver & company, accusato di avere troppe carenza sia sul piano musicale, che dell’animazione e della scrittura, Koda fratello orso, film piacevole ma senza troppo impegno, e infine Chicken Little. Il motivo?

Nel primo film in CGI senza l’appoggio della Pixar, la Disney ha puntato troppo sulla presentazione visiva e sulla tecnica, e troppo poco nella realizzazione di una trama originale.

 

About Eleonora Materazzo 551 Articoli
"Suonala ancora, Sam"