Cartoons on the Bay: A Torino la 21° edizione

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL’ANIMAZIONE CROSS-MEDIALE E DELLA TV DEI RAGAZZI

Cartoons on the bayLa 21° edizione di Cartoons on the Bay, il festival internazionale dell’animazione cross-mediale e della tv dei ragazzi, promosso da Rai, organizzato da Rai Com e diretto da Roberto Genovesi sarà ospitata per la prima volta a Torino. L’iniziativa, che si terrà nel capoluogo piemontese dal 6 all’8 aprile 2017, nasce nel 1996 come vetrina dell’animazione italiana, ed è poi divenuta un’importante realtà internazionale per il mondo dell’animazione e dell’audiovisivo. Nei giorni della manifestazione saranno presenti le più importanti società di produzione e broadcaster internazionali e si prevede la partecipazione di mille professionisti da tutto il mondo. Il festival include inoltre una programmazione specifica per le scuole, che interesserà più di 900 bambini delle scuole elementari e medie.

L’evento, di indubbio prestigio internazionale, è organizzato con la collaborazione sul territorio di Film Commission Torino Piemonte e FIP Film Investimenti Piemonte. Secondo il Presidente di RaiCom Gian Paolo Tagliavia: “Sarà una straordinaria occasione  per raccontare e fotografare cosa sta accadendo nel mondo dell’animazione. Non sarà soltanto una vetrina per tutte le novità del settore, un laboratorio attento all’evoluzione tecnologica, stilistica e tematica, ma un momento di confronto, anche generazionale, tra opere di paesi e culture diverse, ideate per intrattenere  i nostri bambini, i nostri ragazzi, in modo divertente, coinvolgente e sempre più interattivo. E quest’anno come Paese ospite avremo il Giappone,  la cui creatività nel campo dell’animazione, della fiction, del cinema per bambini e ragazzi si è imposta in ambito internazionale grazie al dinamismo e ad una costante vivacità produttiva”.

Intanto, in occasione dell’anno del suo centenario, il British Institute di Firenze, prima istituzione culturale britannica ad operare fuori dal Regno Unito e insignita della Royal Charter nel 1923, per consolidare lo stretto rapporto instaurato con la città, ha in programma numerose iniziative. Una di queste riguarda l’organizzazione, insieme al  Cinema Odeon, del British 100 Film Festival, che consiste in uno o due appuntamenti al mese, per tutto l’anno, dedicati al cinema e alla cultura inglese, tutti in versione originale e con sottotitoli in italiano. Il grande evento di apertura del festival sarà lungo ben tre giorni, che vedrà protagonisti i film The Entertainer di John Osborne, messo in scena dalla Kenneth Branagh Company, A United Kingdom, in anteprima nazionale, di Amma Asante, con Rosamund Pike e David Oyelowo.

Dal Nord ci spostiamo nel Sud Italia, per la precisione a Lecce, per segnalare l’annuncio dei dieci candidati che concorreranno per l’VIII edizione del Premio Mario Verdone, premio dedicato al padre di Carlo e dei fratelli Luca e Silvia, che ha luogo durante la diciottesima edizione del Festival del Cinema Europeo, che si terrà nella città salentina dal 3 all’8 Aprile. I candidati sono tutti giovani autori, dell’età massima di 40 anni, che si sono contraddistinti nell’ultima stagione cinematografica, in un opera prima. Tra questi, Gabriele Mainetti, regista di Lo chiamavano Jeeg Robot e i “Fabii” Resinaro e Guaglione di Mine. Saranno gli stessi fratelli Verdone a scegliere e consegnare il vincitore del Premio, al quale collaborano inoltre il Centro Sperimentale di Cinematografia e il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani.

About Gianvito Di Muro 274 Articoli
"Tutti i bambini crescono, tranne uno".