Scandal 6: first look

DOPO OTTO MESI DI ATTESA, TORNA SUL PICCOLO SCHERMO LA PREMIERE DI SCANDAL 6

scandal-6-locandinaDopo otto mesi di attesa, finalmente è arrivata sul piccolo schermo la premiere della sesta stagione di Scandal. Shonda Rhimes, come spesso è accaduto in passato, ha prodotto un episodio carico di tensione emotiva, senza tralasciare il lato umano della vicenda. Scandal 6 si apre con Mellie che vede sfumare all’improvviso il suo desiderio di diventare il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America e che, incredula, – dopo un primo momento di stallo – cerca di reagire. Ad un tratto in televisione, durante il discorso del Presidente eletto, succede qualcosa di eclatante: l’uomo viene colpito da tre spari. Sarà ancora vivo? Chi può essere stato? Cosa succederà adesso? Sono tutte domande a cui Shonda, puntualmente, riuscirà a dare una risposta nel corso del primo episodio Scandal 6.

Basato su una sceneggiatura ben studiata e senza fronzoli, Survival of the Fittest non lascia nulla al caso, ma anzi ricorda molto bene una realtà vicina al grande pubblico: la sconfitta di Hillary Clinton alle ultime elezioni politiche per la presidenza degli Stati Uniti. Una realtà ben delineata, che nasconde un messaggio significativo per comprendere come gira il mondo e il pensiero degli americani in merito alla possibilità di cedere il controllo della Nazione a una donna. Ed ecco che sopraggiunge il problema più importante, ovvero se il candidato eletto dovesse morire, chi potrebbe prendere il suo posto? Cyrus? Mellie? Il vicino della porta accanto? Chi? È proprio su questo punto che ruota l’intera puntata, senza dimenticare però la necessità di trovare il colpevole, il mandante, del quasi certo omicidio. Scandal è una serie politica caratterizzata da sempre da dialoghi veloci e serrati, elemento che continua a mantenere anche nella premiere della sesta stagione e che la rende particolare e più incisiva rispetto ad altri progetti del genere.

Nonostante il ritmo incalzante e le dinamiche che si presentano siano molto intriganti e coinvolgenti, l’episodio pecca di prevedibilità nel finale. È vero che il colpo di scena è spesso una buona cosa, ma è anche vero che da certi personaggi ci si può aspettare di tutto e quindi, chi segue Scandal sin dall’inizio, mette in conto che il responsabile possa essere quasi sicuramente quella data figura. Da notare è anche il fatto che Jake Ballard appaia solo in un paio di circostanze in Survival of the Fittest, così come Cyrus e il temuto papà Pope. L’episodio, però, lascia spazio anche all’amore fra Quinn e Charlie: che sia in arrivo qualche novità? I Gladiatori nel frattempo indagano sul possibile colpevole dell’attentato, ma solo alla fine – quando ormai non c’è più nulla da fare – scoprono la verità. Nessuno degli attori coinvolti ha deluso nella recitazione, ma una menzione speciale a Kerry Washington (Olivia Pope) e Bellamy Young (Mellie) è d’obbligo.

About Redazione Film4Life 5538 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook