Firenze: in arrivo il museo di Zeffirelli

APERTURA PREVISTA A GIUGNO PER IL MUSEO CHE CONSERVERÀ L’EREDITÀ ARTISTICA DI ZEFFIRELLI E CHE ACCOGLIERÀ ANCHE NUMEROSE ATTIVITÀ DIDATTICHE

ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Il sogno di Franco Zeffirelli, regista italiano che tutto il mondo ci invidia, diventerà realtà: sorgerà infatti a Firenze, occupando due livelli all’interno dell’ex tribunale a due passi da Piazza della Signoria, il museo a lui dedicato in cui verrà conservato tutto il suo lascito artistico.

Il nome sarà Centro internazionale per le arti dello spettacolo «Franco Zeffirelli» e dovrebbe aprire i battenti da giugno a studiosi e semplici visitatori, che potranno circolare nell’area di 3.700 metri quadrati divisa in undici sale che custodiranno il tesoro artistico di Zeffirelli, oltre ad altri ambienti destinati ad attività didattiche e formative, curate da Caterina d’Amico, dirette a chi è attratto dalle discipline dello spettacolo e a chi invece è un addetto ai lavori.

Verranno conservati ed esposti, a testimonianza della sua attività di scenografo, con cui ha iniziato a lavorare, i bozzetti delle sue circa 100 opere liriche e 31 di prosa, più i 18 film, oltre agli appunti di regia; i costumi dei sui lavori, dislocati lungo le pareti delle sale del primo piano; inoltre le lettere scambiatosi con altre personalità decisive del secolo e le foto con altre (Nureyev, Barbra Streisand, Ingrid Bergman, Eduardo de Filippo,Carlos Kleiber, Leonard Bernstein) e i preziosissimi 10 mila volumi della sua biblioteca personale.

Ritroveremo testimonianze dirette di opere non solo compiute, ma anche mai realizzate, come Inferno, dedicato all’inferno dantesco. Di questo lavoro il produttore sarebbe dovuto essere Bini, mentre il protagonista Robert de Niro, ma il tutto si fermò per mancanza di budget alla fase preparatoria, subito dopo i sopralluoghi.

Come riportato da Il corriere della sera, la prima testata a dare la notizia dell’apertura di questo spazio a zeffirelli 3Firenze, il tutto sarà finanziato dal regista stesso, “ma sono arrivati finanziamenti dal magnate russo Mikhail Kusnirovich, proprietario dei famosi magazzini Gum e operatore nel settore della moda, e dal finanziere canadese-americano Robert Friedland)”.

Zeffirelli, un’artista geniale (si è parlato anche di una discendenza da Leonardo da Vinci) non solo sta facendo un gran regalo a tutti noi, ma anche a sé stesso, che fra pochi giorni compirà 94 anni.

 

About Eleonora Materazzo 569 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"