Venezia: tutte le novità della prossima edizione

LA MOSTRA D’ARTE CINEMATOGRAFICA DEL LIDO “RADDOPPIA” E APRE ALLE ISCRIZIONI

VeneziaLa prossima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, che si svolgerà come di consuetudine al Lido di Venezia (dal 30 Agosto al 9 Settembre 2017), è giunta alla sua 74° edizione, senza smettere di rinnovarsi. Il Cda della manifestazione, presieduto da Paolo Baratta, ha infatti approvato approvato il nuovo regolamento che vede l’attribuzione di due Leoni d’Oro alla carriera: il primo assegnato a registi o personalità appartenenti al mondo della realizzazione; il secondo a un attore o un’attrice ovvero a personalità appartenenti al mondo dell’interpretazione.

Anche la sezione Orizzonti presenta importanti modifiche. Il Premio per la migliore interpretazione sarà anch’esso raddoppiato e destinato sia alla migliore interpretazione maschile, sia alla migliore interpretazione femminile. Intanto, notizia decisamente importante per tutti i cineasti, da ieri (Lunedì 6 Febbraio), sono state aperte le iscrizioni dei film. Confermato, infine, il nuovo Venice Production Bridge, che si terrà durante la Mostra dal 31 Agosto al 4 Settembre, ossia il “mercato del film” che si propone come un’opportunità d’incontro e networking per tutte le categorie di professionisti coinvolti nella realizzazione di opere cinematografiche: produttori, finanziatori, distributori, agenti di vendita, fondi d’investimento pubblici e privati, banche, film commissionsbroadcasters, piattaforme internet.

Per un Festival che avvia la sua lunga marcia fino alla prossima edizione, un altro, il Trieste Film Festival, che invece ha appena visto concludersi (il 29 Gennaio) la sua 28a rassegna dedicata al cinema dell’est. Durata nove giorni, ricca di proposte e ospiti, la manifestazione ha chiuso con grandi ospiti, ovvero Monica Bellucci e Marco Bellocchio. L’attrice ha introdotto  il film di chiusura, On The Milky Road di Emir Kusturica, di cui è protagonista a fianco dello stesso regista e ha ritirato l’Eastern Star Award. Bellocchio ha ricevuto invece il premio per il miglior film italiano del 2016, il suo Fai bei sogni, votato dai critici del sindacato nazionale critici cinematografici. Nel concorso dei lungometraggi, ha trionfato la pellicola A Good Wife – Dobra žena, esordio alla regia dell’attrice Mirjana Karanović, mentre in quello dei documentari il premio è andato al polacco Communion – Komunia di Anna Zamecka.

Restando sempre in ambito nazionale, ma spostandoci “qualche” chilometro più a nord, riportiamo la presentazione della 65esima edizione del Trento Film Festival, rassegna cinematografica inizialmmente dedicata all’alpinismo e poi cresciuta nei decenni fino ad includere antropologia, culture, società ed ambiento. Quest’anno la manifestazione vedrà come tema centrale proprio il rapporto tra uomo e natura. Esattamente per questo è stato scelto come paese ospite della sezione speciale l’Islanda, simbolo dell’equilibrio che dovrebbe esistere tra la natura e gli abitanti di una nazione, come ha dichiarato lo stesso Sergio Fant, responsabile dell’evento “L’asse dell’intera programmazione cinematografica dedicata all’Islanda sarà il rapporto tra gli islandesi e la loro terra, con la natura, gli animali, soprattutto con la tradizione secolare degli allevamenti“.

 
About Gianvito Di Muro 274 Articoli
"Tutti i bambini crescono, tranne uno".