Frozen: Elsa doveva essere malvagia

SVELATA LA NATURA DI ELSA SECONDO LA SCENEGGIATURA ORIGINALE: LA PROTAGONISTA DI FROZEN DOVEVA ESSERE CATTIVISSIMA

frozen elsaUscito quattro anni fa, Frozen – Il regno di ghiaccio rimane uno dei maggiori successi Disney di pubblico e critica, 53° Classico che vanta anche due premi Oscar (Miglior film d’animazione e Miglior canzone). Il film continua a far parlare di sé: dopo le petizioni e le richieste del mondo del web, che lo scorso anno chiedeva a gran voce una principessa gay, Elsa torna nuovamente tra i trend del momento.

Questa volta a parlare è stato il produttore di Frozen, Peter Del Vecho, che ha rivelato a Entertainment Weekly dettagli sconosciuti finora riguardo la vera natura di Elsa secondo la sceneggiatura originale. Lo script infatti era molto molto diverso rispetto a quello che abbiamo poi effettivamente visto in sala: la regina e Anna non dovevano nemmeno essere sorelle.

L’altra storia si apriva con una profezia: prima o poi sarebbe arrivato un sovrano col cuore di ghiaccio che avrebbe portato Arendelle alla distruzione. Secondo questa versione Elsa era una normale abitante del regno, che dopo essere stata mollata sull’altare dall’uomo amato, per la gran delusione, diventava malvagia e si impossessava del trono.

Con questi presupposti tutti avrebbero pensato, per l’intera durata del film, che era Elsa la protagonista della profezia, e invece no. Ricordate l’ambiguo principe Kristoff? Anche qui mostrava la sua doppia faccia, inscenando un tentativo di salvataggio di Anna da un esercito di mostri di ghiaccio creato da Elsa, scatenando una valanga che però avrebbe travolto sia la principessa che il suo regno. In quel momento Anna capiva che era a lui che la profezia si riferiva, e convinceva Elsa ad unire le forze e ad usare i suoi poteri e i suoi mostri per salvare tutti.

A far cambiare idea agli addetti ai lavori è stata la mancanza di empatia e di un legame emotivo che ci sarebbe stata fra il pubblico e la regina. Come si evince da questi dettagli, infatti, ne sarebbe nato un film totalmente diverso, privo di quei valori e di quel rapporto che tutto il pubblico ha amato, e che la Disney ha qui mostrato per la prima volta: “per alcune persone vale la pena sciogliersi”, diceva il pupazzo di neve Olaf, e il bello che questo vale non solo per l’amore di coppia, ma soprattutto per quello fraterno.

 

About Eleonora Materazzo 568 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"