Torna in sala Raffaello – Il principe delle arti 3D

RAFFAELLO – IL PRINCIPE DELLE ARTI 3D TORNA IN SALA A GRANDE RICHIESTA, MA SOLO PER ALTRI DUE GIORNI, IL 19 E 20 APRILE

 

Raffaello_LOCAl botteghino, la prima trasposizione cinematografica su Raffaello Sanzio, è stata un tale successo che si è deciso di riportarla in sala: è così che Raffaello – Il principe delle arti 3D, prodotto da Sky in collaborazione con i Musei Vaticani e Magnitudo Film e distribuita da Nexo Digital, tornerà al cinema, anche se solo per due giorni.

L’appuntamento è per il 19 e 20 aprile, e il film è molto probabilmente destinato a bissare il successo di pubblico delle prime proiezioni che hanno viste coinvolte in tre giorni 45 mila persone per un incasso totale di oltre 400 mila euro: indubbiamente una grande soddisfazione vedere come un contenuto d’arte sia riuscito nuovamente a conquistare il botteghino cinematografico italiano, nonostante il rischio che rappresenti un progetto del genere.

Anche per questi strabilianti risultati il film sbarcherà all’estero: la Nexo Digital si accinge infatti a portare la storia di Raffaello in 60 Paesi tra cui Inghilterra, Germania, Francia, Belgio, Olanda, Scandinavia, Russia, USA, Canada, Colombia, Messico, Perù, Cile, Corea, Giappone, Australia, Nuova Zelanda.

Questo quarto film d’arte cinematografico prodotto da Sky dopo Musei Vaticani 3D, Firenze e gli Uffizi 3D/4K e San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D, racconta la storia del celebre artista italiano nato nel 1483, e ce lo presenta ripercorrendo la sua vita, dai primi passi ad Urbino, passando per la formazione in Umbria e la giovinezza a Firenze, fino al grandioso capitolo romano e in Vaticano, apice ed epilogo del suo percorso umano ed artistico.

Non mancano le ricostruzioni storiche ambientate nel 1500, dal coinvolgimento intimo ed emotivo, le digressioni artistiche sulle sue opere d’arte e gli interventi di esperti e storici dell’arte; naturalmente è presente anche il fascino della tecnologia, che attraverso il 3D e l’UHD coinvolge lo spettatore in un’esperienza visiva totalizzante e coinvolgente. A dare il volto a Raffaello Sanzio è l’attore e regista Flavio Parenti, mentre la Fornarina, sua donna amata, è interpretata da Angela Curri. Presenti anche Enrico Lo Verso nei panni di Giovanni Santi e Marco Cocci in quelli di Pietro Bembo.

L’attenzione, se non la perfezione ai particolari, per un progetto del genere, non poteva mancare, e così scenografia e costumi sono curati da due eccellenze del cinema italiano, rispettivamente Francesco Frigeri e Maurizio Millenotti.

 

About Eleonora Materazzo 551 Articoli
"Suonala ancora, Sam"