Il favoloso mondo di Amélie e la crème brulée

SNACK, SI GIRA! VI PORTA ALLA SCOPERTA DELLA DELIZIOSA CREMA AMATA ANCHE DA AMÉLIE

Il favoloso mondo di amélieChi almeno una volta nella vita non ha visto Il favoloso mondo di Amélie? Amélie (Audrey Tautou) è una ragazza molto speciale che fa la cameriera in un bar a Montmartre.

Raccogliendo il tappo dello shampoo che le è caduto per lo shock inseguito alla notizia della morte di Lady Diana, si accorge di una vistosa crepa nella mattonella del suo bagno.

Spostando la mattonella, trova una cavità che nasconde una scatola di latta. Questa contiene i ricordi di un bambino, che probabilmente era vissuto nello stesso appartamento di Amélie molti anni prima.

Dopo molte peripezie, Amélie riesce a ritrovare il proprietario della scatola. Questo ritrovamento darà tutto uno scopo nuovo alla sua esistenza : fare di tutto per rendere felici gli altri. Ma chi si occuperà di rendere felice, lei, l’allegra, timida e maliziosa Amélie?

La giovane protagonista de Il favoloso mondo di Amélie ha un gusto speciale per dei piccoli piaceri, come mangiare i lamponi infilzati nelle dita della mano, rompere col dorso del cucchiaio la crosta caramellata della crème brulée…

E infatti Snack, si gira! questa settimana vi propone la buonissima ricetta della crème brulée.

creme brulèeCrème brulée di Amélie

INGREDIENTI

6 tuorli (large)
3 cucchiai zucchero
la buccia di un limone
600 ml di panna
6 cucchiai zucchero di canna

PROCEDIMENTO

Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema bianca. Portate ora la panna a bollore e fate bollire per circa 30 secondi poi versate immediatamente sui tuorli montati amalgamando bene il tutto.
Riversate questa crema in una pentola pulita, aggiungete la parte gialla della buccia di limone, fate cuocere (attenzione a non farla bollire), senza mai smettere di mescolare fino quando la crema si sarà addensata velando il dorso del cucchiaio di legno. Versatela, togliendo il limone, nelle apposite ciotole di coccio o in una pirofila tonda, fate raffreddare per almeno 6 ore. Due ore prima di servire, spolverizzate con lo zucchero di canna che caramellerete con l’apposito ferro rotondo.

In mancanza di questo, mettete la crema quasi a contatto con il grill del forno in modo che lo zucchero si sciolga in pochi secondi. Potrebbe essere necessario girare le ciotole o la pirofila in modo che la caramellatura sia omogenea ma ciò dipende dal grill del vostro forno. Si formerà così la bella crosticina caramellata, che Amélie adora rompere col cucchiao!

About Krizia Ricupero 186 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".