L’animazione per adulti di Netflix

TANTE LE SERIE DI ANIMAZIONE DEDICATE AGLI ADULTI: ECCONE 3 DAVVERO INTERESSANTI!

Blame-Anime- su netflixNetflix diventa sempre più popolare, conta un seguito esponenzialmente crescente e mette a disposizione degli spettatori iscritti un catalogo che si arricchisce di mese in mese, contando innumerevoli titoli di generi diversi.

Ne fa parte anche l’animazione per adulti: infatti il servizio di streaming a pagamento non ha lasciato da parte l’amore dei più grandi per i cartoon, e dispone di una discreta e interessante lista di film in continuo aumento. Per esempio, tra le prossime uscite, ricordiamo l’anime Blame!, adattamento del manga ideato e disegnato da Tsutomu Nihei ambientato in un mondo inumani, abitato da uomini, robot e altri esseri. Diretto da Hiroyuki Seshita, il film debutterà il 19 maggio su Nteflix, il 20 nelle sale giapponesi in una versione 3D, e sarà presentato a giugno all’interno della nuova edizione del Festival di animazione di Annecy 2017.

Non ci sono solo lungometraggi: a piacere tanto al pubblico sono anche le serie animate. Eccone 3 che vale la pena vedere.

BoJack Horseman:

La serie ideata da Raphael Bob-Waksberg ha come protagonista un attore diventato famoso negli anni Novanta grazie a una sitcome chiamata Horsin’Around. Però BoJack negli ultimi due decenni non ha realizzato nient’altro, e vive percorrendo il viale del tramonto dal quale non riesce ad allontanarsi. Egocentrico, un po’ narciso, con la mente e gli occhi sempre rivolti al suo passato di star,… Ah, Bojack è un cavallo. L’idea della serie è infatti quella di far convivere uomini e animali antropomorfi nello stesso universo, in cui coabitano senza pregiudizi e nessun tipo di distinzione, neanche sessuale. Tra lui e un uomo cambia ben poco, e ben presto ci si dimentica della sua natura equina come di quella degli altri animali della serie, per lasciarsi travolgere da battute geniali ed altre più banali, ma che sono lo specchio della pochezza di quella società in cui tutto si svolge, fatta di agenti squali, attori alla conquista del successo ad ogni costo, reality e show.

Death Note:

La serie del 2015, disponibile in versione completa con tutti i suoi 37 episodi, è l’adattamento del manga omonimo di Tsugumi Ōba e Takeshi Obata. La storia si concentra su un giovane, Light, studente universitario che un giorno entra casualmente in possesso di uno strano quaderno, il Death Note che da il titolo alla serie e che nient’altro è che un quaderno della morte. Ciò vuol dire che da questo momento in poi tutto cambia per lui, il quale si ritrova d’un tratto con un potere invincibile, quasi divino: quello di decidere della vita e della morte altrui, rischiando di cadere in un pericoloso delirio lungo il cammino della sua nuova missione. Si impone infatti di usare questo dono per debellare le persone malvagie dalla faccia della Terra. Previsto per il prossimo agosto anche il debutto del lungometraggio, sempre su Netflix.

Rick e Morty:

Già al primo colpo d’occhio la citazione è chiara: i due protagonisti che prestano i loro nomi al titolo nient’altro sono che un omaggio/parodia a Doc e Marty di Ritorno al futuro. Qui i due sono nipote e nonno: Morty è un bravo ragazzo un po’ imbranato, totalmente opposto a Rick, vecchio pazzo dipendente da droghe terrestri e aliene, eccentrico ed egocentrico. Certo, i toni sono esasperati: dialoghi scurrili, violenza incontrollata e cinismo a non finire. Rimane però il concetto base della fantascienza, delle invenzioni stravaganti, e addirittura dei viaggi in dimensioni diverse, che sconfiggono ogni logica e sembrano create sotto uso di acidi. Se la serie vi interessa, su Netflix trovate le prime due stagioni, con le sue puntate brevi e incalzanti, che non perdono mai il ritmo. La terza dovrebbe debuttare entro l’estate 2017.

About Eleonora Materazzo 568 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"