Dal primo binge-watching ad oggi, l’on demand cambia il modo di guardare la TV

GRAZIE A UN’ANALISI DEI DATI DI STREAMING, NETFLIX SVELA QUELLO CHE GLI SPETTATORI VOGLIONO GUARDARE VERAMENTE

netflixPer dimostrare come il proprio operato abbia realmente cambiato la quotidianità dei suoi utenti, Netflix ha pubblicato uno studio che analizza le ‘giornate tipo’ di streaming.
Quello che viene fuori è un nuovo profilo dello spettatore medio: “Per anni la nostra vita si è dovuta adattare alla televisione, adesso è il contrario – ha commentato Cindy Holland, Vice Presidente dei Contenuti Originali del gigante dell’on demand – Abbiamo dato ai consumatori il controllo ed è interessante osservare i comportamenti che emergono quando gli spettatori non sono legati a una programmazione prestabilita. E lo è ancora di più vedere che questi atteggiamenti si replicano a livello globale”.

Nel 2013, Netflix ha infatti rotto gli schemi introducendo il primo binge-watching e rendendo disponibili nello stesso momento tutti gli episodi della sua prima serie originale. Oggi, sono gli stessi consumatori che stanno cambiando la natura della televisione. E non si tratta solo del binge-watching.

La mattina non è più territorio solo delle breaking news o dei talk-show di approfondimento. A partire dalle 6:00 del mattino, il genere comedy conosce un incremento del 34% di propensione alla visione rispetto al resto della giornata. Forse perché la commedia a colazione aiuta a stemperare le news del mattino. Alcuni show che in origine erano trasmessi dalla TV tradizionale in serata, come Una Mamma per Amica, vengono ora gustati la mattina appena svegli.

Durante le ore del pranzo, invece, in tutto il mondo il drama totalizza quasi la metà (47%) delle visioni globali tra mezzogiorno e le due del pomeriggio (con un incremento del 5% rispetto al resto della giornata). Lo streaming di mezzogiorno è diffuso soprattutto in Brasile, dove gli abbonati guardano serie TV in questo lasso di tempo il 25% in più rispetto al resto del mondo. Lo stesso vale per l’Italia. Nel nostro paese, il genere drama conosce un picco alle 14:00. Non più soap-opera quindi, ma show come Narcos, Breaking Bad, Sherlock e Suits.

In serata, come da tradizione, si prediligono i thriller, come ad esempio Stranger Things, Dexter e Bates Motel, ma quando si fa ancora più tardi, lo spettatore medio preferisce tornare verso prodotti più leggeri, come Friends o Modern Family.

Per i nottambuli, invece, non è più tempo per repliche e televendite. A livello globale, il 15% dello streaming accade proprio tra mezzanotte e le 6:00 del mattino, arrivando anche al 21% in Giappone e Sud Corea. I documentari vedono un incremento del 24% da mezzanotte alle 6:00 del mattino, con titoli come Abstract, Making a Murderer e Pianeta Terra. La ricerca di intrattenimento di qualità (e la voglia di scoprire cose nuove) non si ferma quando si spengono le luci.

Il binge-watching non ha limiti di tempo. Quando gli spettatori adattano la televisione alle loro vite quotidiane, invece del contrario, vediamo picchi di streaming sia al mattino molto presto (ad esempio alle 5 in India) sia la sera tardi, come alle 22 in Argentina o a Singapore.

About Lucia Mancini 371 Articoli
"Mi piace l'odore del napalm al mattino".