Timothée Chalamet è Elio

TIMOTHÉE CHALAMET INTERPRETA IL RUOLO DEL DICIASSETTENNE ELIO IN CHIAMAMI COL TUO NOME DI LUCA GUADAGNINO

chiamami col tuo nomeIl giovane Timothée Chalamet (classe 1995) negli ultimi mesi è riuscito a imporsi nel panorama dei nuovi volti di Hollywood grazie al ruolo dell’adolescente Elio nel delicato e appassionante Chiamami col tuo nome del regista italiano Luca Guadagnino.

Il film è basato sull’omonimo romanzo scritto da André Aciman nel 2007, che racconta un amore estivo, quello tra il diciassettenne Elio e il ventiquattrenne Oliver (interpretato da Armie Hammer) sullo sfondo della campagna italiana nel 1983.

Elio trascorre le sue giornate in maniera tranquilla, tra libri, musica e uscite con gli amici, ma la sua quiete viene scossa dall’arrivo di Oliver, uno studente americano che sta scrivendo la tesi di dottorato e che suo padre accoglie in casa.

All’inizio tra loro ci sono soltanto sguardi rubati e gite in bicicletta per le vie della cittadina, poiché nessuno dei due crede che l’altro possa provare le medesime sensazioni.

Elio, infatti, sembra ancora incapace di cogliere le allusioni e le attenzioni che Oliver ha per lui. Parallelamente, quest’ultimo è portato a mal interpretare le ritrosie del ragazzo e a convincersi che non sia interessato.

“Sapessi quanto poco so delle cose importanti”, afferma Elio quando Oliver gli domanda se esista qualcosa di cui non è a conoscenza, osservando un monumento commemorativo che rappresenta una battaglia della Prima Guerra Mondiale.

chiamami col tuo nomeEd è proprio una battaglia quella che sta vivendo il protagonista, diviso tra la timidezza derivata dall’inesperienza e la nascente passione.

In un contesto paesano fatto di bagni nel fiume e splendidi paesaggi, Elio e Oliver vivranno una storia d’amore memorabile, dolce e intensa, ma destinata a restare soltanto scolpita nel loro cuore, poiché la fine dell’estate decreterà anche il ritorno del secondo in America, dove lo aspettano una fidanzata e un matrimonio da organizzare.

Emblematica in tal senso è l’inquadratura finale sul volto del protagonista, che osserva il fuoco ardere nel caminetto dopo aver parlato al telefono con Oliver, mentre fuori dalla finestra vediamo cadere la neve.

Timothée Chalamet è riuscito a trasmettere molto bene le sensazioni provate da Elio, portando sullo schermo un’interpretazione struggente, che quest’anno gli ha fatto ottenere una nomination agli Oscar, ai Golden Globes e ai Bafta come migliore attore protagonista.

About Valentina Mordini 202 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".