Kidding: Jim Carrey torna con una serie tv

L’ATTORE E MICHEL GONDRY ANCORA INSIEME IN KIDDING, PRODOTTA DA SHOWTIME

Jim Carrey KiddingDopo un paio di anni di assenza dalle scene, a parte il recente documentario Jim & Andy: The Great Beyond, o comunque un sempre più progressivo allontanamento dalla macchina di Hollywood, Jim Carrey sta per fare il suo ritorno in un progetto importante, anche se sul piccolo schermo. Si tratta della serie Kidding, prodotta dall’emittente via cavo Showtime, che tra l’altro segna anche una ritrovata collaborazione col regista e autore francese Michel Gondry, quattordici anni dopo Eternal Sunshine of a Spotless Mind.

Kidding racconta la storia di Mr. Pickles, un beniamino della tv dei ragazzi che inizia a perdere la testa a causa di problemi in famiglia. La sua immagine pubblica sarà sempre più compromessa dalla sua vita reale, per una crisi che metterà a repentaglio la sua carriera. Dal trailer diffuso online (che trovate in basso), si possono già intuire le tipiche e surreali atmosfere del cinema di Gondry, mentre naturalmente c’è tanta curiosità nei confronti della prossima prova dell’attore canadese. Nel cast della serie, oltre a Carrey, Catherine Keener, Judy Greer Frank LangellaKidding debutterà negli USA il 9 settembre, mentre ancora non si sa dove e quando arriverà nel nostro paese.

Dopo il flop al cinema, commerciale rispetto alle attese ma soprattutto critico, dello stand-alone dedicato al personaggio di Han Solo, Star Wars e, di conseguenza, Disney e Lucasfilm preparano la prossima mossa per rilanciarsi. Per quanto quello di Solo: A Star Wars sia da considerarsi più che altro come un singolo scivolone, visti i record d’incassi dei tre film precedenti, resta comunque indubbio che il prossimo esordio della prima serie tv live-action dedicata alla saga avrà una valenza cruciale per il futuro del marchio. A Jon Favreu (Iron Man, Il Libro della Giungla), l’uomo scelto come autore, scrittore e produttore della serie, spetta allora un arduo compito.

Stando alle indiscrezioni che giungono d’oltremanica, il regista e attore sta comunque dimostrando di non starsene affatto con le mani in mano: avrebbe infatti già scritto quasi tutti gli episodi e, addirittura, pare che le riprese degli episodi della prima stagione potrebbero anche iniziare tra settembre e ottobre di quest’anno. Per la serie che, inoltre, avrà l’onere di lanciare il nuovo servizio di streaming Disney nell’autunno del 2019, i nastri di partenza stanno quindi per essere tagliati.

In tema di annunci, allora, non si può concludere il giro se non con Netflix e i suoi prossimi progetti, sempre materiale di sicuro interesse. Tra questi, c’è sicuramente Kaos, serie che riprenderà la mitologia greca in chiave dark. Ad una logline di tale portata, la piattaforma streaming ha anche aggiunto che lo show tratterà di politica di genere, di potere e della vita negli inferi. Sui tempi di produzione per ora si sa poco o nulla, se non che a dirigere il timone creativo del progetto ci sarà Charlie Covell, come ideatore e showrunner, ossia l’autore di un altro successo Netflix, The End of the F***ing World.

 

About Gianvito Di Muro 274 Articoli
"Tutti i bambini crescono, tranne uno".